Sconvolto nel silenzio
penserò alle parole

da pronunciare...

Un'assurdità
ti provocherà
un'intima gioia.

Di nascosto
ti regalerò
occhiate immense
come lo sono stasera
le tue iridi.

Ti accorgerai
che sei più bella.

Quel vino generoso
riverbera tra le coppe
dei tuoi seni
    ...
porterà delizia
e ne berremo.

E il viso
dal mento vanitoso
sarà d'una luce chiara...

Vorrebbe farmi credere
che siamo della stessa carne,
fatti di una rossa passione
che dimentica l'alba.

Saprei cosa fare...
uniremmo le sofferenze
per provare una fitta al cuore.

Profilo Autore: Libero  

Questo autore ha pubblicato 48 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Hera
# Hera 11-10-2016 17:16
bellissima... credo che questa poesia avrebbe meritato molto.......... ........... Appassionante!
Libero
# Libero 18-03-2018 13:34
Grazie,grazie,g razie! :lol:

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.