Ciao amore che saluti dai quattr’anni
la bimba che va via
e passa in altre forme in altra scia
di tempo e di memoria.
 
Ora saluti amore
ancora, evadi
sembra ti muovi e corri e cadi
ti nutri di candore.
 
Da quell’estate al Prater mi saluti
col sole dentro agli occhi tuoi castani
e dietro quei quattr’anni non compiuti
senza carezza più dalle mie mani.
 
E come allora sento un’altra scia:
oggi è l’adolescenza
che sta scappando via
senza uno sguardo indietro.

Profilo Autore: Diego Bello  

Questo autore ha pubblicato 108 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Silvana Montarello*
+1 # Silvana Montarello* 17-07-2017 14:25
Gli occhi azzurri che scappano via, la crescita che arriva velocemente forse troppo, ciao.
Diego Bello
# Diego Bello 08-08-2017 22:17
Grazie della lettura Silvana. Buona serata!
Rita Stanzione*
# Rita Stanzione* 20-07-2017 19:15
Musicalità in ogni sequenza. Bravissimo, poeta!
Diego Bello
# Diego Bello 08-08-2017 22:17
Grazie Rita! Generosa poetessa!

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.