Fuma il tuo ricordo,
a volte sfuma,
altre profuma.
Sfarfalla,
mi colpisce come una palla,
all’improvviso,
mentre cammino a bordo strada.
Mi trova noncurante a volte,
altre mi sballa.
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Ugo Mastrogiovanni*   Socio sostenitore del Club Poetico dal 27-01-2016

Questo autore ha pubblicato 121 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Lettore casuale

e rognoso quanto l’animo di quest’uomo

che nel focolare domestico pone questi

tre destini in buriana… tra vergogna

e l’oblio dell’ altrui disperata condizione.

Il sogno di nuovi paradisi che ripaghino ciò da cui

MastroPoeta è stato esiliato, elisio di nicotina

e alcool che permetta di abbandonarsi alla menzogna

di nuove sensazioni di colori, musiche e profumi insiti

nella sua calotta cranica passibile di inattivazione

dopo mesi di amorevolezza, cure e manna.

Oppure il vagheggiamento di andare lontano, partire

verso ciò che è diverso e insolito che trova radici

profonde nella percezione di volontaria prigionia.

Radici letali in egual maniera a quelle di belladonna.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: MastroPoeta  

Questo autore ha pubblicato 115 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
pettinato a petardi,
la possibilità di cambiare il destino
dolce bambino kinder cioccolato
con le dita sporche e la pizza unta
si lasciano volare veline di carta
contro i lampioni.
E vetri rotti sotto le suole,
i riti d'iniziazione,
sabba di dame alla luce degli aifon
nei bagni a gettoni i balletti sul posto
per trattenere la pipì,
vestiamoci qui,é meglio.

Lo sbadiglio spalanca
denti marci ed occhi storti
sul cul.etto della prof ,
che vergogna ripensare
al prete che ci ha sentito
bestemmiare
in autostrada per la fila
di ombrelloni
e le sirene dei ciclisti.
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: cordaccia  

Questo autore ha pubblicato 39 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

No.

Riviverti a notte

non è amarti,

ma adorare

archeologia

d’un sentire.

Ti perdo,

e mi ritrovo;

minime tracce,

macerie

d’antico fulgore.


Sì.

Smettere d’inseguire

sintassi e sinapsi

di reciproche bulimìe.

Ancora vivermi,

rincontrarmi silente,

risorgere esultante.

Catarsi in volo,

a fiutare il cielo

e, nel vento,

sospirarne l’ascèsi.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: numerouno  

Questo autore ha pubblicato 45 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Morbida, sull'onde
infrange
il suo chiarore.
Così, 
vestita di nuvola.
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Loris Marcato  

Questo autore ha pubblicato 102 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Lo guardo e mi incanta
quella spiaggia il canto dei gabbiani 
è una dolce melodia 
che ascolto incantata e felice
il profumo mi inebria 
il sole mi rende armoniosa 
 32804673 2074300746126758 5671507213470924800 n
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Anna  

Questo autore ha pubblicato 112 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Lettore casuale

e similmente al mese di Giunone,

pari ai piovaschi chivassesi,

callido nell’ addentrarti come creatura

giovinetta nel torso, nelle carme…

percepisci lo stato d’animo di

MastroPoeta paragonabile a un sentimento

di noia, per tua congettura.

Ardore che assume la forma di un vero

e proprio tedio esistenziale per una fanciulla.

Questa situazione di conflitto e ambivalenza

emotiva è sentita dal poeta affine al donchisciotte.  

Ma il punto di partenza da cui muovono tanti

suoi atteggiamenti è la sua coscienza di uomo,

di elemento con il proprio trasporto.

Estraneo al mondo in cui vive… con le sue lotte.

Tale coscienza di diversità, portata a cottura

nel modo in cui si fa col pane, guerreggia

col vergine impulso che approda alla cupa accidia.

Ed esercita il ruolo di scolta.

Colei ne diviene consorte ed in un

lasso piccino dà alla luce il frutto

che somministra al sommo un tono di euforia.

O sovente approda a un atteggiamento di rivolta.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: MastroPoeta  

Questo autore ha pubblicato 115 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Proveniente da un viaggio antico
sulle vie del silenzio,
avendo incontrato
sul fiume del tempo
il nocchiero che traghetta
le nostre memorie,
mi accorgo di quegli occhi
che dovrebbero essermi estranei
e che invece riconosco.
Tornando
dai vicoli oscuri del passato,
coscienza randagia
nei meandri della notte,
mentre il sogno si replica
e un vecchio profumo
solletica il naso,
ti vedo , illusione tra le illusioni,
immagine tra le immagini.
Prendere corpo
nella più grande bugia,
la realtà che di vero
ha solo l'abilità autentica
all'inganno.
Noi semplici ologrammi.
E quel viaggio sappilo,
ora di colpo comprendo,
non c'è mai stato.
Nessuno mai partito,
nessuno mai arrivato.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Sabyr  

Questo autore ha pubblicato 221 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
La strada è lunga,
piena di ostacoli,
di complicazioni.
Si alterna speranza 
a disperazione
Il percorso è tortuoso,
il buio allunga 
i suoi tentacoli
oscurando ogni
spiraglio di luce.
Ma la forza 
della sopravvivenza,
si fa strada nel buio,
spaccando il suo
spesso guscio.
Ogni parola, ogni sorriso,
diventa un'ancora di salvataggio
in un mare in tempesta,
squarciando le nuvole nere,
sfidando la cappa
di pessimismo.
Un timido raggio di sole
si fa strada,
scatenando la speranza.
Aprendo la strada
all'ottimismo,
rafforzando la volontà
nello sconfiggere
un destino terribile.
Ed ogni persona
Che si dedica, che incoraggia,
la lotta contro il male
è un piccolo tassello
verso la soluzione del problema.
Straordinarie persone
quelle che affrontano
il buio cacciandolo.
Straordinarie persone
chi le incoraggia a vincere.
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Michelina  

Questo autore ha pubblicato 88 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Se raschio il fondo del barile
trovo soltanto
il mio cuore di riserva.

Mi servirà mi dico
per quando avrò poi voglia
di farmi male
di smettere di scrivere
e sfibrarmi.

E resettare il corpo.
(per l’anima non so)
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Andrea Guidi  

Questo autore ha pubblicato 27 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
53100.jpg
Gira e rigira in senso orario
l'antico souvenir che giace sul piano.

Triste melodia che mescola i pensieri,
la piccola orchestra in quiete tempesta.

Vittima di un destino che guida il gioco
con lubrici ingranaggi di ottone antico.

Note pungenti, emozioni contrastanti,
ritmo incalzante nel suo moto incessante.

La docile ballerina che smorza il respiro
mentre insegue la sua ombra riflessa sul muro,

chiede nenia per la polvere del tempo,
in attesa di redenzione dalla solita rotazione.
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Vito Marco Giuseppe  

Questo autore ha pubblicato 95 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

 

e non mi scompiglia quest'aria di nubi a sera

di vita

scorie d'attimi

speme

brame ed infiniti stenti

Non mi culla di vita

-tondi di giostre all'annichilirsi di ganci appesi innazi, ovunque-

E fu il cerchio di vite (vita) a rotearmi il solito perché

di luce acceso

poi spento

fugaci alture perse alla vista e

e colline a rammentar l'amore stolto

Ora qui

innanzi a luci d'unghie graffiate

ritrovo i dove ed i perchè

e com'allora perdo voce

tatto

vista...

olfatto d'archi

Ricordo ancora d'essere vita

di vita astratta come i deserti

e d'oasi muoio




1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Aita Carla  

Questo autore ha pubblicato 154 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Marco da giro armonico

deserto di precarietà

si muove in sìncrono

fra squatter e accattoni.


Anna occhi d’inganno,

scommessa di sorriso,

smarrisce dubbi

come figli nel mondo.


Incontro

nel mezzo di stornelli avvinazzati,

panni d’usato lui,

jeans oversize lei,

capelli espiazione.


Puoi vederli insieme

guadagnare la mensa,

ai giardinetti

squarciagolando rabbia

in do minore e fumo.

Monetina please.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: numerouno  

Questo autore ha pubblicato 45 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Paradiso fiscale

e pene dell’inferno.

Purgatorio nell’anima

Erato con le rose e i mirti

fin dai banchi del liceo.

Lei con la lira sulla strada

per il paradiso, io l’Amorino

da luoghi d’inferno irti

di indecenza quanto meno lontano.

Senza una lira né arco, ma

col turcasso come purgatorio.

Anticipo di paradiso il primo

amore, e inferno in terra.

Purgatorio di cristallo.

Angolo di paradiso, baccano

d’inferno… da frattura il mimo

nel purgatorio terrestre.

Le porte del paradiso

e un caldo d’inferno in purgatorio.

Paradiso artificiale.

Vita d’inferno; quel tuo harakiri, il mio

purgatorio: quando da bambino mi tenevi

sulle ginocchia, eri il mio samurai speciale.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: MastroPoeta  

Questo autore ha pubblicato 115 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
L'ansia raccogli
la depositi
ed ingoi
di quel tempo
il gelo dell'inverno
un continuo ripetersi
di ombre e precipizi
non sai che fare
e neanche svelare
cosa ti è accaduto
rapisco il buio della notte
e mi tuffo nello scrivere
dei sogni per distrarmi
un pò. I tasti riposano
e il cuore detta nel sonno
mentre tutto si rilassa
spargendosi nella stanza
parole diventate vento
I muscoli non sono più tesi
le palpebre chiuse
che si sfiorano con le dita
come se fossero pensieri
che si vorrebbero eliminare
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: poesie profonde*   Sostenitore del Club Poetico dal 25-07-2013

Questo autore ha pubblicato 483 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.