Una nuova alba è giunta anche oggi
Sotto strati di nuvole chiare,
Respiro di cielo e foschia sono le immagini,
Che si fermano negli occhi.
Ho aspettato invano il tuo arrivo,
Lo cullato nella mano,
Lo portato nel mio cuore
Come fosse reliquia, lo cercato.
Ma nemmeno un rumore indistinto
È giunto al mio orecchio.
Tutto tace di te,
Tace il labbro,
Tacciono le pareti,
Tace l'aria necessaria al mio fiato .
La pienezza del tuo essere non si è svelata.
E rimango sulla nuda terra
A cercare il tuo odore di radici terrene
Per potermi far legare un'altra volta,
Tutti i miei frammenti sparsi
Sotto riflessi di luna.
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Marinella Brandinali  

Questo autore ha pubblicato 240 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
E dopo aver guidato tutta la notte
per inseguire il mio cuore,
mi son fermato una mattina su di una collina
a guardar sorgere il sole
mentre sta asciugando la rugiada su di un fiore,
la notte lentamente muore.
I miei occhi erano fermi e le ciglia
non facevano nessun rumore,
lasciavo che
le lacrime scendessero in fondo al cuore,
la mia mente mi diceva
è solo pioggia che lava via il dolore.
Io continuo a inseguir un sogno
che ha il tuo nome,
anche se ora non sei qui con me,
l’ho gridato al sole: mi manchi amore.
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Horion Enky  

Questo autore ha pubblicato 182 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Da poco ha iniziato l’imbrunir
tu adesso dormi
ma mi cadi sulle palpebre
dove stanco s’adagia il giorno

con il grigio copri luce 
che tristemente muore 
a guardare l’ignoto 
si risveglia

tristezza del tramonto 
dove spesso piove 
con la luna cieca che stende
le sue braccia

racchiusa in uno sguardo 
e al silenzio si sovrappone,
s’interroga inciampando

e come la terra il suo seme
aspetta il mattino
il farsi luce per riposare
mentre si spegne sempre un po’ .

Tu dormi adesso
il merlo a me ricorda
che lungo ancora è l’inverno
e pare che si trascini il tempo

nel riportare sotto i miei, i tuoi passi …
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Alma Gjini  

Questo autore ha pubblicato 1 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Allineate in bianca fila

come un sorriso

stanno su la riva le case

ad ammirare il lago.

Asssolate e brevi

vanno le spiagge

su colline a rinverdire.

E al mattino l'acqua

premurosa da sempre

rotolando sul lago

porta al paese il sole.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: francesco*   Sostenitore del Club Poetico dal 20-09-2017

Questo autore ha pubblicato 81 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
ora che tutto è cerchio

la sfera è piena in ogni punto

e scivola … scivola all’indietro

solo indietro

mi siedo ai lati della geometria

della intera vita dei volumi,

dei corpi bendati, solidi di nera luna

e nel piano mi stendo da solo

è avrò un passo a guidarmi

un passo a portarmi avanti

nell’equilibrio che disegna il buio

e viene, viene uscendo dagli armadi

con la chiave del sonno

la serratura che grida…”aprimi”

che questa notte è dolce di dolore

con le lucide ali

rimaste a lungo silenziose
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: NEW HOPE  

Questo autore ha pubblicato 5 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Va contro il malinteso volontario

che taccia d’anelare anacronistico

crescita zero[1] e stato stazionario[2]

- arresto all’antro[3] con afflato mistico.

 

E’ il mondo che precipita al sudario!

Se è cieco il vico al calcolo balistico

stallo di retroguardia è necessario

per un futuro in testa[4] - e sillogistico.

 

Dismisurata corsa al materiale

crudele sfida il tempo e la memoria

spazio al cemento e al circolo caudale.

 

Decrescita felice erta agonale

sotto la china morde come noria

l’ultima scoria al rivolo esiziale.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Diego Bello  

Questo autore ha pubblicato 83 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Schhh!

Zitta!

No, non muoverti...

Ti voglio così:

immobile e silenziosa.

 

Perché tu sei grande

o sono io piccolo?

 

Immobile e silenziosa

come il Gelbison

che veglia su di me.

 

Immobile e silenziosa:

 
nella mia mente

la tua essenza,

 
nel silenzio

il tuo ricordo.
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Antonio Sacco  

Questo autore ha pubblicato 17 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Dove puoi fuggir al dolor,
quando il mal stringe il cuore
e i ricordi nutron la solitudine....
La speranza si disperde
tra le urlate fantasie dell’incomprensione
che fan traslocar i sogni in altri mondi.
Inerme e muto, guardi scorrere il tempo,
immobile, seduto su di una sedia,
non trepidan più le membra,
nulla più sa consolar la sorte.
Dall’infelicità ti lasci bramare
che indomita sè presa la tua mente,
intrappolandoti in un triste pianto.
Ritrovandoti orfano delle consuete gesta,
nell’aver perduto l’amore,
tutto diventa legato al caso.
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Horion Enky  

Questo autore ha pubblicato 182 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Gli archi si rimpiccioliscono, idem, mi allontano
da un portone cui fan guardia adoni addormentati.
Vola una carriola in alto, su una finestra a punta
dove lavorano in blu due bottiglieri.

Se ripasserò più tardi
dopo il solito giro a vuoto
toglierò il putrido lago dalla mia tasca
per riversarlo nel canale come una colonnina sporca.
Non perderti allora i guizzanti rivoli d'oro
che potrei aver rubato dai palazzi più sognanti.




Risultati immagini per gustav klimt high resolution
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Alberto Automa*   Socio sostenitore del Club Poetico dal 24-02-2012

Questo autore ha pubblicato 1112 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
aliti in affido

la tua terra la mia acqua

un albero poggiato










1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Rita Stanzione*   Sostenitore del Club Poetico dal 18-07-2015

Questo autore ha pubblicato 484 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.