Brucia l’anima su illogiche fiamme di speranza

L’urlo dalle mia ali prende il volo, in attoniti cieli

Dove mi porterà il tuo abbandono

A quale mistero darò vita e sussidio

Come germogli, verdi di vita e di gioia

Cresceranno i tuoi muscoli, saranno armi

Per comprimere la testa negli imbrogli, che la vita

Raccoglie, in grandi ampolle, sempre troppo fragili

Involontariamente le urterai, i giorni tristi

Le amicizie volubile e incompiute

Gli amori, pallidi e sanguinolenti

Forse, la natura solo avrà per te sorrisi

Non chiedermi la vita, io la vita non ho chiesto!

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: tempo di poesia  

Questo autore ha pubblicato 193 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

nabrunindu
# nabrunindu 07-12-2013 13:18
è proprio bella e significativa
amilcare stunf
# amilcare stunf 07-12-2013 18:03
fulmicotonica

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.