Il cielo suona adesso
chiocciole vuote,
spire di muschio su noi
alla deriva d'arpa sognante.

Le parole delle preghiere
hanno un viso di ametista...
Forse felici
cadono d'oscura scia
da chissà quali
templi lunari
d'asteroide.


(2011)

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Alberto Automa*   Socio sostenitore del Club Poetico dal 24-02-2012

Questo autore ha pubblicato 1188 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Debora Casafina
+1 # Debora Casafina 06-07-2011 17:09
Realtà irreali e fanscientifiche descrivi magistralmente con la tua impeccabile leggerezza
Rebecca
+1 # Rebecca 07-07-2011 22:01
Ambientazione nordica e respiro cosmico è ciò che percepisco da questa tua composizione. Particolare il tuo stile.
maurovancorb
+1 # maurovancorb 20-09-2011 00:17
....capolavoro, mi piacerebbe sapere da cosa eri ispirato quando hai scritto questo piccolo angolo di universo?...sti le unico e inconfondibile. . :-)
Noa Amin
+1 # Noa Amin 20-09-2011 09:07
da un passato lontanissimo, quasi un viaggio indietro nel tempo...arriva questa poesia nostalgica e tristissima

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.