Due spicchi di luna per illuminarti
e illuminare la strada, la tua.
Due soldi di vita, la mia
per ascoltare le tue pene.
E se vuoi, due occhi ti presterò
perché da questa parte
 la vita tu veda.
Due dita appena di mare
per la tua solitudine,
 per posarla tra le onde chete,
tra due gocce di schiuma
e lasciarla andare.
Solo due mani, per una carezza,
due braccia dove nascondere
qualche lacrima.
Solo due, come noi.
Null’altro ho da donarti
ma se vuoi, ecco prendi...
 

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Giò  

Questo autore ha pubblicato 214 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.