Lo sapevo amica mia

che non saremo vissute abbastanza.

Troppe risate

 troppi casini

 troppa voglia di libertà.

E se eravamo felici era grazie a quei tempi,

ai fiori

al blem blem delle chitarre

e ai nostri capelli sciolti.

 

“Moriranno giovani” dicevano

e noi guardavamo avanti

con un sorrisetto strano tra le labbra.

 

Ora poco importa se non siamo più stelle

stringiamo tra le braccia i nostri vent'anni,

perché siamo morte fanciulle,

come predetto,

ma nonostante gennaio

 il cielo è sereno:

è una bella giornata...

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Tea  

Questo autore ha pubblicato 29 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Antilirico
+2 # Antilirico 28-04-2018 18:38
Come il precedente, un testo sul tempo e sugli anni che scorrono inesorabili. Anche questa volta, tuttavia, l'autrice rifugge da artifici retorici e sterili rievocazioni, per esaltare tutta l'intatta vitalità del momento, dell'attimo, della "situazione". Appare evidente (chitarre, fiori, capelli sciolti) che la poesia si riferisce a un periodo storico a cavallo tra gli anni Sessanta e Settanta dove, peraltro, uno degli slogan più comuni era "non fidarti di chi ha più di 34 anni" e dove per la prima volta la frattura generazionale oltrepassava il classico conflitto tra genitori e figli per connotarsi di contenuti e prerogative inconfondibilme nte esistenziali. Ecco allora che l'intera poesia assume pregnanze e significanze ancora maggiori, sino a lasciare tracce profonde nel tessuto emotivo di chiunque sia anagraficamente figlio di quel fulgido e indimenticabile periodo. Commuove quasi la chiusa quando, dopo aver dichiarato con un abilissimo spiazzamento espressivo che probabilmente nulla è veramente smarrito di quegli anni (siamo morte giovani), l'autrice conclude che nonostante il grigiore e il gelo invernale, il sole splende ancora radioso su quei fiori, quelle chitarre e quei capelli sciolti, quasi a suggerire che, in realtà, la vecchia anima è l'ultima a morire... Eh, sì, oggi è proprio una bella, bellissima giornata...
Tea
+1 # Tea 30-04-2018 14:11
hai fatto una ottima e precisa recensione e ne sono onorata, scribacchio da sempre tra una cosa e l'altra e questo pezzo non è uno dei migliori, scritto un po' troppo in fretta ...ma insomma... spero ci saranno ancora belle giornate...per me, per te e per tutti quelli che hanno vissuto quei tempi ... ciao Antilirico grazie di cuore... (Tea è uno dei miei gatti...cioè gatta naturalmente)
Antilirico
+2 # Antilirico 30-04-2018 20:35
E io sono lusingato di averla ben percepita... Adoro le gatte, la mia si chiama Kemet... Ottime giornate anche a te...
sasha
+2 # sasha 29-04-2018 12:52
Concordo come sopra; rievoca anni che ho studiato sui libri! brava anche tu!
Tea
+1 # Tea 29-04-2018 16:47
si, brava anch'io dai...ma più bravo lui ...devo ancora trovare le parole per ringraziarlo... grazie anche a te sasha...!ciao
Marinella Brandinali
+2 # Marinella Brandinali 30-04-2018 14:34
Buongiorno Tea.. ho rivissuto un po' quel tempo e quello che mi ha colpito è stato quel morte giovani...e quanta verità c'è in queste parole ma siamo rinate adulte consapevoli e sagge. Grazie per questa perla un saluto
Tea
+1 # Tea 30-04-2018 14:43
ahah grazie Marinella...rid o perché siamo rinate si, forse è vero, ma la saggezza io la devo ancora trovare...bel commento il tuo, ti ringrazio ancora...ciao
Silvana Montarello*
+1 # Silvana Montarello* 02-05-2018 19:49
Mi piace moltissimo, anche perchè mi porta ad una mia esperienza personale, grazie brava.
Tea
+1 # Tea 03-05-2018 14:17
...e a metterle insieme tutte queste esperienze verrebbe fuori un libro...ti ringrazio di avermi letta...ciao

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.