Lo sapevo amica mia

che non saremo vissute abbastanza.

Troppe risate

 troppi casini

 troppa voglia di libertà.

E se eravamo felici era grazie a quei tempi,

ai fiori

al blem blem delle chitarre

e ai nostri capelli sciolti.

 

“Moriranno giovani” dicevano

ma noi guardavamo avanti

con un sorrisetto strano tra le labbra.

 

Ora poco importa se non siamo più stelle,

stringiamo tra le braccia i nostri vent'anni

perché siamo morte giovani

come predetto,

e oggi nonostante gennaio

 e tutto il tempo passato,

 il cielo è sereno:

è una bella giornata...

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Tea  

Questo autore ha pubblicato 26 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.