Servirebbe
  riprendere in mano il fuoco
avere nuovi giorni di febbre
 braccia convulse 
  lacrime senza freno .
Un nuovo abbaglio dell’anima
-pupille dilatate
-la vastità del petto
e forse- lo stomaco vuoto.
Servirebbe!
Servirebbe
una lunga stagione morente
e un caldo profondo
    per il fermento dei pensieri.
    Riconciliare- la primitiva educazione gotica
  con un nuovo Rinascimento -senza pari!


IL Quarto Stato: di Pellizza da Volpedo
L'immagine può contenere: una o più persone, persone in piedi, persone che camminano e spazio all'aperto

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Hera  

Questo autore ha pubblicato 411 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Sabyr
+2 # Sabyr 02-11-2017 18:48
Molto bella, come tutte le tue estremamente intensa, viva, palpitante. Questo è il tuo scrivere :-)
Giancarlo Gravili*
+2 # Giancarlo Gravili* 02-11-2017 18:50
Il rinascimento diviene metafora di se stessi nella ricerca della rinascita a nuovo fulgore dopo un periodo di decadentismo.
Molto introspettive le tue opere che vengono direttamente dall'esperienza vissuta e che regalano emozioni condivise, un caro saluto.
Cosetta Taverniti
+2 # Cosetta Taverniti 02-11-2017 19:06
Molto bella davvero, poesia che fa pensare su quale siano i veri valori da riscoprire ma soprattutto i rapporti di convivenza civile che purtroppo stanno scomparendo. Bellissimo il verso " Servirebbe una lunga stagione morente e un caldo profondo per il fermento dei pensieri" :-*
Tommaso Alongi
+2 # Tommaso Alongi 02-11-2017 19:13
Servirebbe amore fra i popoli, fra le persone vicine, per se stessi... Molto bella e toccante come sempre, bravissima Hera.
simone corrieri
+2 # simone corrieri 02-11-2017 19:26
Molto profonda come il messaggio che contiene.
Brava
fintipa2
+2 # fintipa2 02-11-2017 20:04
Forse ciò che davvero manca è la passione che viene dalla coscienza di poter contare qualcosa nella storia,
non come singoli individui ma in quanto facenti parte di una collettività con gli stessi bisogni, non solo materiali.
Ma cosa potremo combinare se continuamente si grida IO, IO, IO?
Come potremo sfuggire lo spettacolo e la sua rappresentazion e mediatica continua ed esasperata, con sempre gli stessi stereotipi,
i modelli vincenti, i top di ogni top in ogni salsa e condimento ad indicarci i valori, a darci le analisi e le prospettive?
non so dove stiamo andando ma io credo che il limite sia rappresentato dalla fisiologia, dalle leggi che regolano il confine tra la ragione e la follia.
Perciò mi sento di gridare anch'io con te: servirebbe! anche se ormai sono senza voce.
sì, bellissima come sempre. ciao
Vincenzo liguori
+2 # Vincenzo liguori 02-11-2017 21:55
Servirebbe "nuovi cieli e nuova terra" e un lungo interminabile respiro d'amore.Bella poesia. Complimenti. Buona notte
francesco
+2 # francesco 02-11-2017 21:55
Poesia di grande impatto sociale. L'umanità sta andando alla deriva e pare che nulla possa fermare questa corsa verso la catastrofe. Il periodo storico che stiamo vivendo è privo di quei valori che in passato, nel bene o nel male, ci permettevano di affrontare la vita con dignità. Nessuno ormai ha più rispetto di nessuno, perché è venuto meno il rispetto di sé stessi. Questa tua, cara Hera, servirebbe si a riportarci sulla strada tracciata dai nostri padri. Ma vedo poca volontà in giro, sopratutto da chi dovrebbe guidarci... ***** Magnifica come sempre amica mia! Un abbraccio fortissimo..... ...Francesco
Antilirico
+2 # Antilirico 02-11-2017 22:37
ti adoro anche in questi territori... bellissima...
Hera
+1 # Hera 03-11-2017 12:33
Un grazie immenso a tutti con affetto........ ........HERA
Henry Lee
+1 # Henry Lee 03-11-2017 14:59
Un accorato appello a riprenderci la vita e le sue sfumature, anche quelle grigie servono. Ti raccolgo sempre immersa in versi che mi deliziano, la tua poesia è poesia, il mio leggere è canto! Deliziosa Hera. HL.
Andrea Magnifici
+1 # Andrea Magnifici 04-11-2017 19:38
Mi associo a tutti i commenti precedenti. Stupenda questa tua poesia, come sempre.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.