Ciarla il codirosso oltre la piana,

la gallina crocchia.

Sullo zirlo del tordo

nella viuzza tronca il gallo chicchiricchia.

Il sole zafferano casca

mogio dietro la collina

mentre provi a leggere- sono le tue prime

volte- e scivoli sulla parola sdrucciolina.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: MastroPoeta  

Questo autore ha pubblicato 469 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
È da un pezzo che apprezzo
un buon pezzo di pizza
ma è cosa da pazzi !
Che prezzi !
È più cara di un pizzo !
Qui la cosa mi puzza
ma ci metto una pezza.
Ho già preso una strizza
e non voglio uscir pazzo !
Con in man la ramazza
ho sfogato il disprezzo.
C'ho già pur la mappazza
ed eppur non è un vezzo.
Piglio carta da un mazzo
e mi fiondo giù a razzo
tra un film di Fantozzi
e una gag di Tafazzi.
Ho avvistato un ragazzo
con in mano un arazzo
lo vendeva a buon prezzo,
mi sembrava un po' pazzo !
ma ho deciso da un pezzo
di stare nel mezzo;
passerò la serata
a Cortina d'Ampezzo!
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Ferruccio Frontini  

Questo autore ha pubblicato 122 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Oh mia padella rugginosa

che te ebbi fin da giovine sposa
conforto per uova in tegamino
aspettando quel cornutazzo del maritino

Mia compagna spelacchiata
che cocevi 'sì bene la frittata
perché sei tu in tal ghisa rovinata?
Non usai forse sempre acqua di giornata?

Or giaci di molto invereconda
dentro una madia poco gioconda
rifiuto dimenticato
come acqua di bucato

Di te ricordo ancora profumo inebriante
d'una bistecca sugosa e invitante
e di quel pezzo di lonza
ne farei volentieri ancor sbronza

Per non parlar di patate e carote
che giammai furon bocche vuote
con fritti e panzerotti
per palati fini e ghiotti

Te veggo lì in cantuccio
che mi tieni alto il cruccio
No, non finirai nella pattumiera,
di questo te lo giuro,
che di tutti fosti l'unica amica mia sincera.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Giancarlo Gravili  

Questo autore ha pubblicato 139 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.



Il  gatto in questo momento

dorme quieto sul pavimento

 

Strano pensa il cane:

“E’ Pasqua non Natale”

 

L’umana parla, parla alla rinfusa

e il gatto dorme facendo le fusa

 

Il gatto sa di averla fatta grossa

il cane: “ Che abbia mangiato delle ossa?”

 

L’umana  la colomba sta cercando

“Perché il gatto sta scappando?”

 

Al cane viene un sospetto

e veloce guarda sotto al letto

 

Ecco dove l’ha portata

per quella vera l’ha scambiata!

 

Ora l’umana va fuori di testa

così si rovina una festa!

 

Che gatto dalla strana forma  mentale

ma gli voglio bene a Pasqua come Natale!

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Barbara  

Questo autore ha pubblicato 108 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

A casa di Leo e Donny,

che indossano le loro nuove

magliette blu e viola, quest’oggi

verran senz’altro anche se piove

gli amichetti Micky col suo

berretto arancione col diciannove.

E Raff con la felpa rossa che non

toglie dalla preistoria, per Giove!

Verranno a vedere in TV il papà

di Donny e Leo che farà col nove

la lepre nel mezzofondo; e Leo siederà

con mamma, che sempre si commuove.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: MastroPoeta  

Questo autore ha pubblicato 469 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

“Ciao pesce rosso, vado con mamma

a fare la spesa; tu resta lì, e aspetta.”

Con mamma andiam dal pescivendolo

e a prender la ciambella con l’uvetta.

“Chi è il pescivendolo?” …mammina

ha preso i pesciolini in una vaschetta.

 “Perché quei pesci non si muovono?”

E ha detto che me ne darà una fetta.

A casa andrò subito dal pesciolino

dentro la boccia nella mia cameretta

a vedere se dorme come loro,

o se è sveglio e nuota nell’acquetta.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: MastroPoeta  

Questo autore ha pubblicato 469 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Il leone sulla piega

si domanda quanto impiega

a far il bagnetto al suo bambino

mamma, e se lo chiede il topolino.

Dopo tanto shampoo e il bagnoschiuma,

coi piedini sul tappeto con il puma,

contro i brividi è la volta dell’accappatoio.

Leone e topo stanno insieme senza odio.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: MastroPoeta  

Questo autore ha pubblicato 469 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

La gallina in fondo all’aia

a destra

ogni giorno dopo l’asilo

ha uno spettatore alla finestra.

Il bambino dalla gallina

tutta ocra vorrebbe un regalo,

e tutti i giorni domanda alla sua

mamma perché non gli fa un uovo

di cioccolata con dentro uno squalo.

Una mattina di domenica

la voce festante della mamma

di ritorno dalla cantina

lo chiama “Orio corri, vieni

a vedere la tua gallina.”

Che gioia

a destra in fondo all’aia

per due uova con la carta colorata:

il bambino saltella, e il cane abbaia.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: MastroPoeta  

Questo autore ha pubblicato 469 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
incredibile girotondo di giuseppe in albaniaGiro giro tondo
giro dei bimbi di tutto il mondo
giro del mondo nell’universo,

gira un bambino nel tempo perso
ciò  che era dritto adesso è verso.
La pioggia sale di sotto in su
e quel che c’era or non c’e più.

Corre un bambino verso la vita
anche se poi sarà tutta salita,
gira la terra intorno al sole
piovono nuvole di parole
che volano in alto più del sole.

A come Amore
C come Cuore
son tutti petali di un grande fiore.

Giocano i bimbi in ogni dove
sotto le bombe
e la paura nel cuore.

Cosi gira il mondo in un tempo perso,
ciò che era dritto adesso è verso,
e l'uomo ignaro ci passa attraverso
senza domande ,senza perché
come se il mondo cambiasse da se.

Grida un bambino ,”BASTA LA GUERRA”
o tutti quanti si cade per terra.

Cosi gira il mondo e sembra una stella,
A come Amore
C come Cuore
dateci il sogno di un mondo d’amore.
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Marina Lolli  

Questo autore ha pubblicato 105 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Babbo Natale ti perdono

per non avermi portato il dono




avrei voluto un castello e servitori


tanti vestiti e montagne d’ori




tu non mi hai ascoltato


e una lettera mi hai mandato:




“Dolce fanciulla non ti dannare


gli oggetti a te non posson bastare




ti dono un eterno sorriso radioso


faccio che sia altamente contagioso




vedrai che anche senza castello e servitore


la tua vita sarà circondata d’amore”
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Barbara  

Questo autore ha pubblicato 108 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Con pazienza ti ho  aspettato

ma tu sempre tardi sei arrivato



Per un po’ ti ho pensato

ma tu te ne sei fregato



L’amore per me era importante

per te era una cosa distante



Ho provato con discorsi soavi

ma tu la partita guardavi



Solo la notte eri diverso

e capivi il mio universo



Un giorno ho molto pensato

e la valigia ho preparato



Sono arrivata al mare in una notte stellata

per un po’ mi sono riposata



Poi in compagnia di tanto splendore

ho cantato un inno all’amore

 

 
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Barbara  

Questo autore ha pubblicato 108 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Serata animata,
dal cielo la luna se n’era andata,
dappertutto l’abbiamo cercata.
Nei prati, in mezzo ai boschi, ...
nelle case, fin sotto il letto,
ma nemmeno lì l’abbiamo trovata.
Abbiamo chiesto anche al sole,
che, stanco, andava a dormire,
ma, con voce borbottosa, ci rispose:
" Non so dove sia, lasciatemi in pace, andate via".
Noi continuammo a cercare,
negli stagni e fin in mezzo al mare.
Ormai sfiniti, nel pozzo andammo a guardare
e, da lá dentro, la sentimmo gridare:
"Aiuto, venitemi a salvare".
Tutti andammo in gran fermento,
la luna si doveva salvare e, dal pozzo, al cielo si doveva riportare.
Un secchio si fece calare e la si cominciò a issare,
finché fuori la si poté portare,
poi tutti insieme con una spinta,
nel cielo, tra le stelle, l'andammo a collocare.
Così, tutti contenti, la stemmo ad ammirare,
dandoci la buona notte e, felici, l'andammo a salutare.
Luna, dal cielo, non te ne devi mai andare,
perché tutti gli innamorati,
sotto il tuo chiarore, devi continuare a far baciare.
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Horion Enky  

Questo autore ha pubblicato 369 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Un giorno Sogno conobbe Desiderio
e, insieme, iniziarono a fare grandi progetti,
al punto di coinvolgere Futuro, che divenne loro amico.
Con lui decisero di incamminarsi insieme.
Strada facendo si fermarono a casa di Speranza
e le chiesero se avesse potuto aiutarli a realizzarsi,
Al che, lei lì accompagnò al teatro di Orgoglio e le sue figlie:
Vanità, Superbia, Arroganza e Lussuria,
le quali, immediatamente, con le loro lusinghe, tentarono Desiderio,
chiedendogli se avesse gradito fermarsi con loro.
Egli si dimenticò all'istante di Sogno
che, a sua volta, sentendosi dimenticato, fu portato via da Oblio.
Fantasia, che passava di lì,
vide che Disperazione e Pianto tentavano di consolare Sogno
ed essa, come al solito molto intraprendente, chiamò Speranza,
pregandola di aiutarla con Sogno.
Quest'ultima non fece altro che interpellare Fiducia,
la quale era sempre ben disponibile ad elargire il suo aiuto
a chiunque la interpellasse, pertanto urlò, chiamando Eco
che, a sua volta, riuscì a farsi udire da Coraggio
che arrivò in compagnia di Tempo,
che conosce tutti i sentimenti
e decise che solo con Saggezza, Pazienza e Amore,
avrebbe fatto in modo di aiutare Sogno a realizzarsi.
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Horion Enky  

Questo autore ha pubblicato 369 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Son dentro una mela succosa
nel fresco profumo di polpa
tra i semi non privi di colpa
respiro fragranza e beltà.
 
La buccia non so com'è fatta
non so come il sole l'ha tinta
il gambo se è scuro o se è finto
se luce c'è là dove sta.

E poi mi rivolgo signori
a chi fra di voi è dipintore:
può tingere in tanti colori
lo schizzo di mela che do?
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Diego Bello  

Questo autore ha pubblicato 108 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Voglio una casa di cani e gatti
                                     dove gli umani sono bistratti
                                      voglio una casa piena di sole
  e mille fiori là nelle aiuole.disney 6412f
  Un bel pollaio,
  un allegro granaio.
  Che sogno bello,
  da far faville
  e nel camino tante scintille,
  che bel tepore in questa casa
                                      nessuno grida , niente paura
                                      la notte arriva in un fiume di stelle
                                      a metter a letto le pecorelle.
                                      Cala il silenzio nella mia casa,
                                      pigola e miagola ogni piccino
                                       anche l'umano,
                                      nato bambino. 
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Marina Lolli  

Questo autore ha pubblicato 105 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.