Tra le cose che ricordo

C’è di certo il tuo sorriso

Quel guardarsi ancora intorno

Per non morire in pieno viso

E le nostre mani sopra i fogli

Di un amore ancora da scrivere

E sentirsi già dentro i germogli

Di un amore tutto da vivere

E poi scappare sopra i tetti

Dentro un’auto fredda al sole

E cercarsi nei difetti

E scaldarsi con le parole

Tra le cose che ricordo

C’è la tua guancia sulla mia spalla

E noi compagni in un nuovo giorno

A sperare che un sogno resti a galla

E le mani sempre più strette

Fino ad intrecciare i cuori

Come legati da due manette

Noi due colpevoli , ma ancora fuori

Tra le cose che ricordo

C’è di certo il tuo sorriso

Quel guardarsi ancora intorno

Per non morire in pieno viso

E le nostre mani sopra i fogli

Di un amore ancora da scrivere

E sentirsi già dentro i germogli

Di un amore tutto da vivere

E poi scappare sopra i tetti

Dentro un’auto fredda al sole

E cercarsi nei difetti

E scaldarsi con le parole

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: tempo di poesia  

Questo autore ha pubblicato 187 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.