Sento salire dai sassi sapore di noci.

Vedo la loggia offrire allo stagno 

gli stessi omaggi ovali di carta velina.

E' passata. Quando tramontò la villa di voci lievi

e del cane il saluto, della porta lo scrocchio

e della felicità il nome d'angioletto - Eva.


 

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Alberto Automa*   Socio sostenitore del Club Poetico dal 24-02-2012

Questo autore ha pubblicato 1189 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Sara Cristofori
+3 # Sara Cristofori 02-10-2014 15:11
è bella questa tua, forse un ricordo gioioso...
SilviaRacanicchi
+3 # SilviaRacanicchi 02-10-2014 15:21
Molto bella... in ogni verso.
Caterina Morabito*
+2 # Caterina Morabito* 02-10-2014 15:35
Io ci vedo uno sguardo al passato, il ricordo di una giornata in compagnia di una fanciulla..
nabrunindu
+2 # nabrunindu 02-10-2014 16:59
bella!
Antonia Vono
+2 # Antonia Vono 02-10-2014 18:15
Solo tu riesci a dar voce a tanta malinconica bellezza ...
Alberto Automa*
+1 # Alberto Automa* 03-10-2014 09:03
...grazie a tutti... ;-)

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.