Tu che hai parola per ogni cosa
per ogni gesto, per ogni mio sospiro
Tu che hai posto una rosa
sulle mie labbra viola
Tu che vedi crescere fiori
sulla spuma del mare
Tu che fai poesia di ogni fruscio
ogni battito d’ali e cinguettio
per una  goccia di rugiada
sull’incanto e sull’addio
Tu che hai sempre la metafora
per descrivere  il mio silenzio
e inondi d’inchiostro
le mie risposte senz’appello
mentre io vacillo
ma non perdo il controllo
e sostengo l’equilibrio
di un’anima perpetua
Tu che cerchi di entrare
in questo corpo muto
sfidando il mio cordoglio
non t’accorgi del tuo lutto
celato in un sorriso
mentre io punto i piedi
sul cielo che mi vuole airone
Tu comprendimi adesso
che l’aria è cristallina
ti lascio il mio respiro
affannoso amore
di distanze parallele

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Demetrio Amaddeo  

Questo autore ha pubblicato 258 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.