Origlia puntuale l’autunno da botti

Terrigne in arcioni ed imbriglia

Tenebre d’acqua al vento che fionda.

Olezza in frammento di sogno

Brezza a fermenti.

Risali dal fondo

E arride un vociare di scuola.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Diego Bello  

Questo autore ha pubblicato 108 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Caterina Morabito*
# Caterina Morabito* 24-09-2017 15:30
Bel componimento poetico, complimenti :-)
Sandrino Aquilani
+1 # Sandrino Aquilani 24-09-2017 17:53
Un bel tuffo nel passato, e speriamo che ci sia sempre acqua ad accoglierci .... Ciao Diego

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.