Un benessere stava, nella mia camera
sul suo carretto affondato a metà
come stanno certi loti estivi,
tutti un gran fogliame a coprir le cose dolci
già di un tempo.

Come avesse imparato da Cristo
a non correre, e dagli uccelli del creato
a fare lo schiavo beneducato dell'aria.

Un saltello ogniqualvolta il cielo sbiancava,
mentre le ruote annegavano silenziose
nella loro sera.




Risultati immagini per люсьен фрейд

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Alberto Automa*   Socio sostenitore del Club Poetico dal 24-02-2012

Questo autore ha pubblicato 1183 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Hera
+2 # Hera 31-03-2016 22:23
tu disegni con le parole... l'immagine che viene fuori è quella di un qualcosa che è ormai quasi un rottame...ma che reca in se tanta storia tanta memoria... sei geniale!!! sempre un andare oltre ciò che è visibile... rintracciando l'essenza vera delle cose. complimenti!
Alberto Automa*
+1 # Alberto Automa* 01-04-2016 20:32
...ti ringrazio tanto, Hera, il tuo entusiasmo è unico! :-)

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.