Sul treno
della rotta di nuove
mete salii,
nel viaggio
di chi non muore
lentamente.

Prima fermata,
un fischio nell’aria.
Il vento soffiava,
mosso tra i capelli
d’una anziana coppia
lungo il binario.

A passo lento
e reciproca cura
-sostegno del tempo-
sedettero
accanto il timore
dei volti.

Al fischio nuovo
le mani che il fato
aveva scritto
si cercarono veloci,
fino a stringersi
fortemente.

Una scintilla,
fu chiara luce
nei loro occhi..
ché forse un attimo nuovo
ancora rivisse
l’amore loro antico
e crudele.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Gianmarco Sperti  

Questo autore ha pubblicato 11 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Vera Lezzi
+2 # Vera Lezzi 27-01-2017 13:53
Un dipinto poetico tenerissimo, profondamente commovente...
emanuele
+2 # emanuele 27-01-2017 14:41
immagino hai voluto raccontare le terribili esperienze delle deportazioni ai campi di concentramento, e di tutti quegli amori spezzati dall' odio, molto riflessiva.
Davide Bergamin
+1 # Davide Bergamin 27-01-2017 19:25
Sguardo verso una prospettiva a volte data per scontata. Anche se mi è difficile commentare a causa del riferimento ... Indiscussa la tua bravura!
conca raffaello
+1 # conca raffaello 27-01-2017 20:51
Una straordinaria rievocazione
Rocco Michele LETTINI
+1 # Rocco Michele LETTINI 28-01-2017 12:19
Un toccante quanto espressivo decanto.
Lieto fine settimana Gianmarco.
*****
Giò
+1 # Giò 29-01-2017 20:57
Immagine triste e commovente...
Solo una lunga riflessione ed un pensiero.
Silvana Montarello*
# Silvana Montarello* 25-02-2017 18:04
Molto commovente, meriterebbe molto di più di 5 stelle, ciao.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.