Sono pigro. Guarda le mie parole,
racchiudile nel palmo della mano
e vai via! Sia maledetto
il giorno in cui decisi di scrivere
perché trovai questo per
qualcosa, qualcosa, qualcosa.
 
Ma le ombre come si riconoscono?
I fianchi forse
gli occhi non li hanno né aurei 
genitali 
con cui fecondare, stimolare, creare
una nazione. Viva le ombre!



Ci sono gente che limano aggeggi
per i loro lavori. Io sono pigro. Per
questo ho deciso limare parole.
Aironi d'acciaio,
una bella immagine. Non sono
Marinetti né Petrarca. Sono pigro

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Salvatore Tortora  

Questo autore ha pubblicato 62 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.