E sì lo ammetto non la amavo
Tutto come al solito, si ripete TUTTO
Pensavo di amarla e ancora una volta
Ho fatto dono del mio cuore
Su un sudicio piatto d'argento
Ma io so come è finita 
Io so come è finita
Io so come è finita.
È finita nello stesso identico modo
Di come è finita per A. B. C. D.
È finita come doveva finire
È finita.
 
Ancora una dannatissima volta
Ho detto alle stelle fantasma del cielo 
Di essere cotto di quella ragazza
E l'ho ripetuto anche agli alberi,
Agli animali e ai bambini sorridenti,
Al vetro rotto, alle mie vene,
Al sole, Donna Morte, alla luna.
 
Ma ora
È finita
Finita perché io non l'amavo
Finita perché io mentivo
Finita perché sono stato felice
Felice di amare ogni donna
Falsamente, immensamente e per poco

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Salvatore Tortora  

Questo autore ha pubblicato 62 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.