Il cielo smuove i  ricordi
ma non ha toni tristi
 si odono calici tintinnare  tavole
piene di discorsi .

Alleggerita dai pensieri

con il vento gelido della mia collina
punto al cielo lo sguardo 
in un'affascinante confusione di colori .

Passeggio e riconosco gli odori ,
le strade,
le case , i tetti ,
di quando ero bambina  

è poesia che mi vive intorno .

Sulle vie che odorano di zeppole fritte
   penso agli occhi che ho incontrato  .

O
ggi ci siamo tutti amati.

Natale è una carezza.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Caterina Morabito*   Socio sostenitore del Club Poetico dal 14-03-2014

Questo autore ha pubblicato 734 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.