A volte vorrei avere la follia delle foglie gialle,
tipo quelle che stanno sotto i marciapiedi
e che continuano a rincorrersi
pur sapendo di essere morte.

 Vorrei impazzire ancora prima di impazzire
perché so che impazziró 
tipo quei frutti di stagione che non si riconoscono
e non sanno più dove nasce il sole.

Mentre la natura è muta e muta...

E poi vorrei impazzire ancora prima di non capire
perché lo so che non capirò mai
se quando mi guardi hai occhi 
o solamente dive nere di Venere,
se vorrai essere meta
o la destinazione verso un altro pianeta.

Intanto tu non dire niente,
mi basta sapere che quando mi pensi sorridi...

Fammi impazzire,
se da solo non ci dovessi riuscire.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: emanuele  

Questo autore ha pubblicato 88 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

sasha
+1 # sasha 11-01-2018 13:21
Poche... ma buone! ;-)
La pazzia, è la cosa più saggia che ci possa essere!!!
Giò
+1 # Giò 11-01-2018 20:04
Niente di più bello, di più normale e...pazzesco che la pazzia d'amore!
Ciao, Manu, un abbraccio, ciao... ^.^

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.