Quel giorno si aprì un varco.

Scendemmo giù, strettamente abbracciati.

Mi dicesti di non aver paura, nulla poteva accadere

Ma accadde,  ci separarono, ci divisero.

Un’eternità senza di te.

Secoli nella tua ricerca.

Tempo infinito senza tempo.

Nel tempo che trascorreva, lentamente, troppo.

Mi persi. 

Mi hai trovata sola e tremante, consumata e abrutita.

Le mie ali,  spezzate irrimediabilmente.

Sollevandomi il viso mi hai detto 

“Dove sei stata tutto questo tempo, angelo mio, dolcissimo amore?”

Non piangere, siamo qui adesso, siamo insieme.

Niente e nessuno,  nessuno e niente ci dividerà più.

Prendi, ho chiesto ali nuove per te e il mio amore te le ricucirà addosso.

Il mio amore lenirà il tuo dolore.

Piangi se vuoi, ma di gioia, per l’amore ritrovato ma mai perduto

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Maria Cristina Manfrè  

Questo autore ha pubblicato 28 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Penso costantemente al domani:

chi sarò,

quando morirò.

Sento che l'aria che mi circonda è avvilita,

forse dall'olezzo di quella scura veste,

vecchia come il mondo,

che spesso mi ronza attorno.

Ma poi salgo in macchina e parto.

Accendo lo stereo, metto la mia musica

e canto,

si, canto, eppure resto in silenzio.

Guardo la strada,

un verde prato mi si para davanti.

Io sono in piedi, su un porticato in legno,

immobile, a rimirare una figura femminile che si erge candida al centro.

Non riesco a vederla bene in viso,

ma posso distinguerne perfettamente

la lattea pelle,

il rassicurante sorriso,

i ricci capelli, 

rossi come foglie caduche d'autunno

e imperativi come lingue di fuoco tra l'erba secca.

E' Lei.

Eolo la accarezza piano,

si diverte a giocare con il suo vestito color panna,

le scopre le ginocchia,

mi scopro a odiarlo.

Urlo,

urlo con tutto quello che ho dentro:

"ritorna ai tuoi flutti, alle tue vele, alle dolci acque della naiade!",

invano.

Mi rendo conto di non desiderare nient'altro che l'amore di quella donna,

nient'altro che il suo corpo:

lei è al centro del mio essere.

Ad un tratto mi guarda,

ed è come se un oceano di passione e di appagamento

mi penetrasse nel petto con forza,

come se mille spade, intrise del profumo dei suoi baci,

stracciassero la mia anima di carta e la ricucissero in un unico momento.

Poi mi sorride…le sorrido,

il mio corpo si fa pesante,

freddo

e

al domani più non penso.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Brahim  

Questo autore ha pubblicato 1 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Merito un amore
che sia tutto mio
senza possesso
e senza inganno.

Merito un amore
che mi abbracci nelle giornate di foschia
e con la mente vago per sentieri oscuri.
Merito un amore
che asciughi le mie lacrime
anche quando sono di gioia
e che sia sempre presente.
Merito un amore
folle
identico a me
che sono fuori di testa.
Merito un amore
che mi sappia anche dire no
a volte
quando la bambina dentro di me si impunta
e non vuole sentire ragioni.
Con dolcezza farmi rientrare
nella realtà
perchè sono una viaggiatrice interstellare.
Merito un amore
che mi sappia dire
ti amo 
mille volte e più al giorno.
Merito un amore
che mi
tratti sempre da regina
perchè lo sono per il suo cuore.
Merito un amore
che non abbia paura del tempo che passa
e che coccoli le mie imperfezioni
come fossero gioielli preziosi.
Merito un amore
che mi dica sempre
sei bellissima
e ti amo
da impazzire.
Ecco
forse chiedo troppo?
Forse

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Maria Cristina Manfrè  

Questo autore ha pubblicato 28 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Sei la donna che danza a piedi nudi

perché i tacchi le fanno male,

con le dita distese come il cuore.

Questa notte non ti servirà rimettere

le scarpe per toccare la luna.

Dovrai solo aspettare, liliale amore,

con leggerezza questo poeta,

cosicchè te la abbassi un poco.

Domattina sarò nel profumo del caffè

che ti viene a svegliare, in qualunque

cosa ti metta di buonumore …yawn…

In uno sbadiglio, e in quel nonsochè

ti fa sorridere creerò l’intimità con gesti piccoli.

Con estrema calma, per far sì

che ti senta a tuo agio.

Ti sfiorerò con garbo dall’alluce

al mignolo, tra la base e il tallone.

Sottovoce, shhh, adagio…

Solo allora mi confonderai come

le nuvole di quel caffè macchiato

che aspetterai guardando fuori, sentendoti sola.

Nell’attesa che tu mi prenda sottobraccio

per portarmi a fare quattro chiacchiere, imparerò

dalla tazzina come raggiungerti tra le lenzuola.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: MastroPoeta  

Questo autore ha pubblicato 336 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Fiore appassito, pianta inaridita,
eppure in te tutto era gioia e vita,
anima, cuore, amore e poesia,
era la giornata tua come la mia.

Di tempo si, di  certo ne è passato
ma questo non l’avevo immaginato,
quando al mattino sei da poco alzata,
del silenzio sembri innamorata.

E guai a chi per ore dice parola,
preferiresti tornare nelle lenzuola,
niente musica, canto e poesia,
meglio allontanarsi e così sia.

Sarà l’età, il tempo o la giornata,
ogni cosa di me era tollerata,
che fosse giorno, sera o mattina,
ogni mia parola era divina.

Ora di te,  tutto è ormai cambiato,
a volte, anzi spesso sono arrabbiato,
dico cose strane, forse insensate,
le dico ma senza averle mai pensate.

Il corpo tuo povero e materiale,
è privo di sentimento spirituale
e mentre fuori ormai tutto muore,
l’anima mia vuol parlare al cuore.


1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Giò For  

Questo autore ha pubblicato 48 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Casomai la notte mi allontanasse da te,
vienimi a cercare là dove batte il cuore,
vienimi a cercare dove ti muore il respiro
Cercami con pazienza d'Angelo,
tra il vimini e una tazza di tè,
tra le lenzuola del letto
o in quell'attimo di sguardo che sarà per sempre
Vienimi a cercare come le labbra il bacio,
vienimi a cercare dove trasudi amore -
Cercami ovunque, sulla soglia degli occhi chiusi,
in quell'attimo di luce che è fiaccola ardente,
ovunque, tra le tue cose e tra i fiori senza fine -
Attraverserò l'oscurità come ogni notte,
non mi fa paura
So da me che tu verrai,
vienimi a cercare che ti mostrerò la Luna.
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: FlorYana  

Questo autore ha pubblicato 21 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Facevano l'amore senza corpo
Danzavano le loro anime
Si cercavano nell'infinito
trovandosi sempre addosso
Le membra contorte in pose astratte
sussultavano in amplessi cosmici
Danzavano la passione
con il cuore in festa e la mente volava
fino a toccare l'estasi


60346500_111093333453521_6975012217095716864_n.jpg
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Maria Cristina Manfrè  

Questo autore ha pubblicato 28 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Sei bella,
bella come il primo raggio di sole al mattino, 
bella come la brezza che ci accarezzava mentre le bocche dipingevano un bacio ed il mare guardava, 
bella come il profumo dell'olio sulla pasta quando con la mente già facciamo l'amore, 
bella come quel campo in fiori che ci accoglieva tra risa e "stai fermo". 
Sei bella e dietro questo complimento c'è la profondità dello sguardo di un uomo che ti ama.
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: a_domani  

Questo autore ha pubblicato 72 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Quando arriva la notte faccio i conti col dolore,

mi assale il rimpianto di quel perduto amore,

il prezzo più alto che pago in questa vita,

provo a scappare ma non c’è via di uscita,

privo di difese annego nel pianto,

solo di notte puoi avermi accanto,

mi manca il respiro ed ho poca voce,

sei un tatuaggio nell’anima,una ferita atroce,

un sentimento che del peccato resta ostaggio,

non puo vivere se manca il coraggio,

parole sterili che offendono il cuore,

la paura vince e uccide l’amore,

questa dannata notte mi spinge ad affrontarti,

mi vesto di silenzio perché non so odiarti,

soffro in questa indelebile agonia,

forte il desiderio di concedermi una pazzia,

oltre il giudizio calpestando la ragione,

aprirei le porte di questa amara prigione,

la notte scrive la sua verità senza imbroglio,

perché sa che mi manchi,sa che ti voglio.

 

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: GENNY CAIAZZO  

Questo autore ha pubblicato 38 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Ho dovuto difendermi da 
chi giurava di amarmi,
da chi mi abbracciava
per poi pugnalarmi,
mi chiamano angelo
ma mi hanno tolto le ali,
Sono stato colpito troppi pugnali,
mi spaventano anche le carezze,
solo nella fede ci sono certezze,
dopo troppe volte che ci ho creduto,
l'amore adesso non lo voglio ,lo rifiuto,
il male le spezza le catene,
io so di appartenere al bene,
non smetterò mai di pregare,
anche se sono un angelo che non può più volare.
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: GENNY CAIAZZO  

Questo autore ha pubblicato 38 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Oggi è uno di quei giorni che mi sento

stanco di accomodare sempre le cose…

ma se devo scegliere, scelgo te tra chi

di noi due deve essere contento.

Mi sei entrata nella testa,

sei parte dell’anima…

Ora riposerò un poco, ma domani potrei

incamminarmi verso dove soffia il vento.
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: MastroPoeta  

Questo autore ha pubblicato 336 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Adesso non sei qui,

vicina a me,

adesso chissà

dove sei,

che farai,

lontananze,

se non ci sei,

il vuoto,

e il silenzio

scende

nella vita mia,

tutto si spegne

e diventa smorto

e grigio;

nostalgia di te,

di tutta la tua persona,

la tua voce,

i tuoi

occhi,

la tua tenerezza,

i tuoi problemi;

lontananza da te,

non la sopporto,

tristezza nello stomaco,

nel mio giorno.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: stefano medel  

Questo autore ha pubblicato 156 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Con te navigo in acque ferrose

dove tentacoli avvolgono l'anima

per fondersi in armoniose fantasie.

Emozionata, dono piaceri,

delineo trasformazioni,

abbandono complicazioni,

fuggo divergenze,

accetto compromessi, per rubare

all'attimo svariate sensazioni.

Con te corro nel vento

ponendomi all'angolo della fantasia

nutro di sogni quei silenzi che

emergono dal mare,

perdo il contatto con l'io

lo mescolo con il tuo.


1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Adele Vincenti  

Questo autore ha pubblicato 50 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Sbronzo d’incoscienza,
con rose di maggio
e petali rossi
per ogni evenienza,
con occhi commossi
predavo e offrivo l’amore.
Immaturo, senza pudore,
mietevo l‘ingenuo rossore
di messi dorate,
fino a quando non giungesti tu.
Come sole di notte,
attraente, saggia, prudente
e sei ancora qui, come allora,
la mia ultima spiaggia,
da cinquant’anni e tuttora
inverno e primavera,
costante a ricordarmi
quel tempo com’era:
piacente, allegro, un po’ crudele:
un rimpianto che non serve più.
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Ugo Mastrogiovanni*   Socio sostenitore del Club Poetico dal 27-01-2016

Questo autore ha pubblicato 136 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Se tu sapessi di quel temporale 

che ha lasciato le sue  lacrime ai vetri 

e del  mio fiato incollato a guardare 

distratta il luccichio dell'asfalto.

 

Se tu  sentissi l'eco  appena sussurrato alle montagne 

oltre quell'aria fredda che cambia in cobalto  le tonalità del  cielo  

oltre le nuvole che  confortano  e rubano  il vento 

 c'è la tua  carezza  Mamma che mi torna calore. 

 

La ricevo come un solco  riceve la terra 

germoglia e si nasconde  al sole  

 dimora  e si  nutre del  tempo   

cela lo sguardo alle stagioni 

e  in un sorso di rugiada  nasce e

 si lascia   amare. 

 

Ed io ho piccole mani cave 

a raccoglierti.  




1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Caterina Morabito*   Socio sostenitore del Club Poetico dal 14-03-2014

Questo autore ha pubblicato 730 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.