C'è un tempo per vivere ,
un tempo per morire …
nell'alba  del mare , c’è il tuo amore ,
nell’oblio , di un giorno fiero ,
voglio amarti ,in ogni dove .
Vivere è l‘immenso …
è aprire gli occhi al sole ,
è un tempo per correre ,
tra i giardini ,
nei  nuovi  sospiri .
Vivere su corpi inattesi ,
annebbiati di follia
son vestiti di sola pelle  ,
di odore muschiato e palpiti impazziti ;
di innocenza e rubati baci .

Vivere è aria leggera …
sotto i piedi , s’alza la tua luna ,
getta conchiglie su sabbia di neve ,
in gemiti che non vogliono morire .
Tu anima sei filo che sogni ,
in bevute albe  , fai lenzuola sgualcite ,
su letti inventati , rubi il mio amore ;
l’amplesso , che cova l‘atteso .
Davanti allo specchio
sento urla di rabbia …
mi immergo su immagini folli ,
la vita  mia si nega …
sepolte son le gioie ,gli amori sprecati .
È il tempo di viverti , amore !
Senza rimpianti dammi  la tua anima ,
la tua che è ferita , è infranta …
col  sangue mio la cucio  .



1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: poetanarratore  

Questo autore ha pubblicato 106 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.