la luce di una centrale elettrica
illumina per un attimo il tuo viso,
e lascia intravedere una voglia scettica,
solo un ricordo che sei ancora vivo.
Tu,che sei come me,io ti ho amato,
allontanavo persone e speranze
e lasciavo sfamassi il mio cuore affamato,
ricoprendo di te tutte le stanze.
E quando hai intuito che era incendio questo calore,
hai allontanato ogni sicurezza
e abbracciato il terrore,
sicuro del fatto che non esistesse salvezza.
Ma sei io ti amo e tu mi ami non esiste problema,
scavalcheremo insieme queste montagne,
due uomini soli che vagano in pena,
finché il nostro amore non sará riluttante.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: lorenzo  

Questo autore ha pubblicato 55 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Sara Cristofori
+1 # Sara Cristofori 23-07-2016 07:56
l'amore è sempre e comunque amore, e quindi benvenga :)
rosa dei venti
+1 # rosa dei venti 23-07-2016 09:27
Concordo con Sara, l'importante è che sia un sentimento sincero, forte, che duri per sempre! Bei pensieri
Silvana Montarello*
# Silvana Montarello* 26-07-2016 13:28
L'amore non ha limiti ne confini, ciao.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.