Sotto il ponte della ferrovia
ero io la sua lezione,
senza eccezione faceva teoria.
Venti alle sette e lei già per via:
<Io scappo Papà all’università
alle sette c’è letteratura.
alle otto ho architettura.>
Spesso pioveva,
per lo più si ghicciava
ma non importava.
A quel posto isolato nessuno pensava
che una coppia tubava.
Vento o tempesta o fondo ghiacciato
era sempre una festa.
Ma un giorno, peccato, non arrivò.
La cercai, nuovamente aspettai,
ma quei troppi “non so”
risuonarono ancora per anni.
poi un dì la incontrai
raffinata, come sempre delicata:
“Che sorpresa, come stai?”
E di scatto mi abbracciò.
Mai l’avrei immaginato.
Non mi diede spiegazioni
ma soltanto due spintoni!

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Ugo Mastrogiovanni*   Socio sostenitore del Club Poetico dal 27-01-2016

Questo autore ha pubblicato 137 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Rocco Michele LETTINI
+1 # Rocco Michele LETTINI 19-11-2016 18:19
CON LA MENTE... SEMPRE NELL'ADOLESCENZ A... PER RESPIRAR ALTRO AMOREVOLE TEMPO...
MERAVIGLIOSO VERSEGGIARE, UGO.
*****
Caterina Morabito*
+1 # Caterina Morabito* 19-11-2016 18:34
Siamo spesso presi dalla nostalgia e viviamo ancorati ai ricordi , bellissimi ricordi che ci hanno fatto crescere. Complimenti
genoveffa frau*
+1 # genoveffa frau* 19-11-2016 22:53
Giorni spensierati e felici che riaffiorano nell'eccellente verseggio, buona serata ! :-)
Sir Morris*
+1 # Sir Morris* 20-11-2016 08:11
Un ricordo scolpito nell'inverno della tua mente, amico Ugo! Mi è molto piaciuta! Un abbraccio.. senza spintoni! ;-)
Grace D
+1 # Grace D 20-11-2016 14:34
Divertente ed anche coinvolgente, inspiegabile la scomparsa ed anche l'epilogo senza spiegazioni ma
per contro due spintoni. Piaciuta. Un saluto!
Hera
# Hera 20-11-2016 17:59
Ricordi che ricordano la felice e spensierata giovinezza.... Molto bella davvero!
Silvana Montarello*
# Silvana Montarello* 20-11-2016 18:41
Ricordi molto emozionanti, quei due spintoni però mi fanno pensare quasi ad un momento di rabbia, comunque molto bella, ciao.
Giò
+1 # Giò 20-11-2016 20:36
Ahahah... birbantello!... . Che ricordi la gioventù!..
Si cercavano mille scuse per scappar via ad un appuntamento. Il freddo? E chi sentiva niente.
... Sssss, non lo dire a nessuno: io scappavo sulla spiaggia!!...ssssss!!...ahahaha
Ciao Ugo, un abbraccio... ^.^
Vera Lezzi
# Vera Lezzi 01-12-2016 14:01
Io, veramente, vi ho colto più amarezza, anche se ironicamente espressa, che dolcezza...O meglio, una gran dolceza iniziale, che poi però diviene amara...
Ma Tu, Ugo, sei un saggio...e perciò hai preferito sottolineare soprattutto il bello...Di giovinezza, del resto, si trattava soprattutto!...
Un dipinto poetico così efficace, che ce lo hai fatto vedere più che leggere!
BUONA VITA! Vera

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.