Siamo come il fiore

che sboccia al mattino

diffondendo la sua fragranza

in tutto l’Universo,




siamo come mondi

che entrano in contatto,

l’uno sconosciuto all’altro

l’altro ignoto al primo.




Siamo come acini

sul grappolo d’uva fragola

a sé stanti ma entrambi connessi

dalla stessa linfa vitale.




Siamo come api ebbre

che ronzano attorno

al fiore carico di nettare,

così Noi danziamo

di fronte alla meraviglia della Vita.




Oh fiore fragrante,

mondo inesplorato,

acino d’uva fragola,

ape ebbra carica d’amore:



io non so che cosa sia l’Amore

so solo che spesso è un urto accidentale

dal quale si esce

- irrimediabilmente-

coinvolti.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Antonio Sacco  

Questo autore ha pubblicato 17 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.