la ruga d'espressione
a lato della bocca
quando non ti saluto
con un bacio

il buffetto sostitutivo
alle fossette
delle mie guance
preludio d'una separazione

Serba per me

la carezza sull'avambraccio
leggera d'erba
e di raso
quando mi parli

l'abbraccio dolce
il mormorio da bambino
prima e dopo
l'amore

Serbali per me.

Sai: prediligo
dare il benvenuto
piuttosto che il congedo.

L'irreversibile tenerezza
che non ci condurrà indietro
Serbala per me.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Carla Vercelli  

Questo autore ha pubblicato 40 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Rita Stanzione*
+2 # Rita Stanzione* 05-01-2018 20:20
Una dolcissima esortazione, a prolungare la presenza dell'amato anche dopo un congedo. Da lode anche lo stile, bravissima.
Giò
+1 # Giò 06-01-2018 21:27
Una dolcezza disarmante in un amore senza fine...
Colgo qualche nota malinconica ma... è ciò che spesso fa rima con l'amore....
Complimenti!... Ciao... ^.^

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.