Quando arriva la notte faccio i conti col dolore,

mi assale il rimpianto di quel perduto amore,

il prezzo più alto che pago in questa vita,

provo a scappare ma non c’è via di uscita,

privo di difese annego nel pianto,

solo di notte puoi avermi accanto,

mi manca il respiro ed ho poca voce,

sei un tatuaggio nell’anima,una ferita atroce,

un sentimento che del peccato resta ostaggio,

non puo vivere se manca il coraggio,

parole sterili che offendono il cuore,

la paura vince e uccide l’amore,

questa dannata notte mi spinge ad affrontarti,

mi vesto di silenzio perché non so odiarti,

soffro in questa indelebile agonia,

forte il desiderio di concedermi una pazzia,

oltre il giudizio calpestando la ragione,

aprirei le porte di questa amara prigione,

la notte scrive la sua verità senza imbroglio,

perché sa che mi manchi,sa che ti voglio.

 

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: GENNY CAIAZZO  

Questo autore ha pubblicato 47 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.