Silenzi persi nelle tasche
di un infinito cielo,
sono code che danno direzione
timoni, senza tregua d'arrivare.
E le vaporose bianche raminghe,
ricoprono un azzurro che vuole
solo parlare.
Di te,  dirà che ti sei perso
tra le vele, solcando mari profondi
d'emozione.
Di me, forse, avrà racchiuso nel pugno,
tutto l'amore, che come lava
può eruttare.
Rimango le briciole di un ricordo,
fatto di vapore che uniti ci vedeva,
senza altro da dire e fare.
Sottili fili ancora ci tengono
legati senza fine...

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Marinella Brandinali  

Questo autore ha pubblicato 422 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Davide Bergamin
+1 # Davide Bergamin 16-10-2019 15:55
E' una poesia che parla di te: una storia tanto tua. Tanto vera.*****
Marinella Brandinali
+1 # Marinella Brandinali 16-10-2019 19:28
È mia ma anche di altri ... grazie Davide un abbraccio
Kate
+1 # Kate 17-10-2019 15:39
in effetti, una poesia onnicomprensiva . bellissimi i versi di apertura.
Marinella Brandinali
+1 # Marinella Brandinali 17-10-2019 20:40
Grazie Kate per il commento e felice che hai apprezzato un saluto
Silvana Montarello*
# Silvana Montarello* 09-11-2019 17:26
Molto molto bella si può essere di tutti, complimenti.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.