Mi piaci, quando sei adirato
ti viene quello sguardo un po' accigliato...
e la tua lingua fa delle belle capriole
mentre litighi e balbetti con le parole.
Per la rabbia ti tremano le mani
che passi nei tuoi capelli castani.
Mi piaci per come sei, per quanto vali,
insieme affrontiamo tutti i mali.
Mi piaci, quando mi ami
e tra le lenzuola la mia pelle brami.
Mi sfiori il cuore con dolcezza,
un solo fiato ed un'eterna carezza,
che mi tortura con sensualità
e merita tutta la mia carnalità.
Mi piaci, quando fai l'indifferente
ed io non ci casco per niente.
E anche se fai un po' il cretino
perché ti senti ancor bambino,
per un po', io ti prendo in giro...
e ti amo fino all'ultimo respiro.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Clorinda Borriello  

Questo autore ha pubblicato 225 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.