Or la" luce"
sulla collina si adagia
e cupe nubi si accalcano
nel subbuglio
di questa " amara" vita.
E' violenta tempesta
che spazza ogni certezza;
e' sovrana menzogna
che guida il divenire.
Ormai..sepolto il tempo
del sublime canto d'amore,
con animi affranti
nostalgici camminiamo.
Ma virginali ricordi
approdono a confortar
le umane vite.
Fiera la Liberta'
navigava sul Mondo
ed il candido onesto pensiero
fluiva negli intelletti eloquenti.
L'infantile innocenza
varcava i confini
e giovani carezze
addolcivano l'inquieta anzianita',
Tempi lontani...
rischiarate questo fosco cielo
che volge al declino.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Annamaria Latini  

Questo autore ha pubblicato 57 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

poesie profonde*
# poesie profonde* 04-04-2018 09:02
Già tempi lontani, purtroppo. Una poesia vera e molto sentita. Bravissima. Complimenti
Annamaria Latini
# Annamaria Latini 04-04-2018 19:00
Grazie del commento Buona serata!

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.