Troppo facile dedicar fior di poesie
a delfini, gabbiani e compagnia.
Perciò mi piace cantare ed esaltare
dell’ornitorinco le tremule virtù.
Strano animale questo, che depone,
pur mammifero, uova in quantità
e solo, poveretto, oggi rimane
di sua famiglia nel continente australe.
Simpatico il suo nome (ornitos rincos)
che dell’uccello chiama tosto il muso.
Piedi ha palmati, e veleno nelle zampe,
vive di notte, e dentro stagni e fiumi
caccia vermi e di insetti fa man bassa.
In fondo sembri proprio, ornitorinco,
il prototipo dell’uomo che, si sa,
se togli uccello, resta solo… rinco!

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Andrea Guidi  

Questo autore ha pubblicato 49 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

cordaccia*
+2 # cordaccia* 12-04-2018 21:11
Spassosa e veritiera.Forte!
ciao :)
Andrea Guidi
+1 # Andrea Guidi 13-04-2018 19:48
Ringrazio sentitamente: non riesco a prendere niente troppo sul serio, neppure me... :lol:
Grazie ancora e buona serata!

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.