Lo scorpione in tasca
bluetooth balena radioattiva
come scudo d'imbarazzo
nell'attesa dal dentista,
la pappa è quasi pronta
ma gli occhi bassi, fissi
non seguono il puntino
luminoso.
Chiudersi a riccio
non va a genio alla tettona
misdirection
del vicino con la lingua a
mitraglietta,
conigli maschi maghi
nel segare la distanza
fra la strada e il marciapiede
nascono cariche microniche
elettrostatiche,
cardellini fuori porta
dentro una gabbia,
Professor Faraday.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: cordaccia*   Sostenitore del Club Poetico dal 23-12-2018

Questo autore ha pubblicato 60 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Frida
+1 # Frida 22-04-2018 15:32
Sai...è così interessante questa ambivalenza tra l'eludere la tensione e la gabbia di Faraday . Una scossa paradossale, come ogni tua.
A rileggerti.
Ciao.
Antilirico
+1 # Antilirico 22-04-2018 20:06
Una poesia alla... cordaccia. Sempre di estremo interesse...

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.