pettinato a petardi,
la possibilità di cambiare il destino
dolce bambino kinder cioccolato
con le dita sporche e la pizza unta
si lasciano volare veline di carta
contro i lampioni.
E vetri rotti sotto le suole,
i riti d'iniziazione,
sabba di dame alla luce degli aifon
nei bagni a gettoni i balletti sul posto
per trattenere la pipì,
vestiamoci qui,é meglio.

Lo sbadiglio spalanca
denti marci ed occhi storti
sul cul.etto della prof ,
che vergogna ripensare
al prete che ci ha sentito
bestemmiare
in autostrada per la fila
di ombrelloni
e le sirene dei ciclisti.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: cordaccia*   Sostenitore del Club Poetico dal 23-12-2018

Questo autore ha pubblicato 58 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Ugo Mastrogiovanni*
+1 # Ugo Mastrogiovanni* 20-05-2018 14:01
Nella sua particolarità mo,to simpatica.
Tea
+1 # Tea 20-05-2018 22:06
...troppi kinder, cartacce e vetri rotti in giro..e la prof. ahah... piaciuta... il titolo? Non ci arrivo... saluti
Frida
+1 # Frida 21-05-2018 11:09
E dissacri in maniera quasi feroce: dolce e salato, vista e gusto, sacro e profano . Mescolanze chiaramente confuse e d'effetto.
Ciao :-))

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.