linee idrogeno
dall'asfalto ai tuoi occhi in fiamme
la diga e il Niagara,
un salto lungo una bugia
da nascondere a tua madre,
le scarpe cappottate
verso l'angolo del mondo
la tua stanza.
Uscire di casa a vent'anni
sarà stato così utile a trent'anni?
No, niente eroi... solo abbracci
mancati,abbrivi a sorrisi spenti
la metà esatta di una lampadina
con il coltello
la zona oscura la luna
ha nodi fra i capelli, pensieri.
L'orgoglio preclude, esclude, delude
ma adesso
offrimi le mani per un
cablaggio perfetto, veleno
dalle vene di marmo 
le crepe stanno già muovendo
a passo uno.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: cordaccia*   Sostenitore del Club Poetico dal 23-12-2018

Questo autore ha pubblicato 60 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Antilirico
# Antilirico 09-07-2018 22:16
Questa è Classe...
Frida
# Frida 10-07-2018 22:56
Lo stile è assai intrigante. Le parole sembrano rincorrersi e legarsi e ritrovarsi.
Sarà, ma ha sfumature di grande malinconia.
La tua capacità di dire, è sempre molto interessante. Sperimentale direi.
Ciao
cordaccia*
# cordaccia* 11-07-2018 20:26
grazie Antilirico,graz ie Frida.
Sempre molto gentili.
Buona serata :)

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.