È buono,non mozzica
ha tette di plastica e
munge gocce di champagne,
acquitrini e morsi di zanzara
nei suoi incubi frequenti
fiato corto
la mia cravatta sempre storta,
anche la luna nella gola
ossicini di pollo, spallucce da gallo.

Corriamo insieme senza orecchie
l'acufene delle micce accese
ma per fortuna il cuscino ha due facce
e giriamo larghi in un valzer di
spari,balbettii,lingue a mitraglia
sulla folla a minare fiducia,litaglia
giganti con braccia di pastafrolla.
Mi scusi presidente,
ma i nostri sono tappi di cerume
procrastinare è lavare i piedi con toluene
contro i funghi nelle unghie
e sperare,
il diktat nella mente iomiscanso fregauncaxxo
tanto il cane è vaccinato,
tira il guinzaglio verso gli scogli di Mr.Magoo .

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: cordaccia*   Sostenitore del Club Poetico dal 23-12-2018

Questo autore ha pubblicato 56 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.