Il fiore del melograno è caduto

abortito spontaneamente

mentre un tripudio di fucsia

saluta l’autunno


Vive

e prospera

e produce semi neri

che invadono i gerani

le begonie

fin dentro l’aiuola di sotto

dove un ficus gigante sopravvive

ad amputazioni

e gangrene

all’inettitudine del giardiniere


Non mi importa la facile similitudine

nessun trucco letterario

dirà una parola in più

su questa strega dei giardini


Raccolgo i boccioli rossi

le piccole antere sporgenti come sesso baby

e li rimetto nel terreno ai piedi della madre


Anche la bella di notte

ha un sussulto imprevisto


Il vento porta lontano i semi  

o forse si allontanano da soli

fuggendo su gambe invisibili


E io mi chiedo com’è

che una pianta ha capito

io invece no.

L'immagine può contenere: pianta, fiore, natura e spazio all'aperto

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: fintipa2  

Questo autore ha pubblicato 106 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Maria Cristina Manfrè
+1 # Maria Cristina Manfrè 02-09-2018 15:18
Il titolo mi ha incuriosita e sinceramente mi aspettavo altro... la poesia descrive ancora meglio di quello che avrei potuto immaginare. La chiusa è spettacolare e racchiude il tutto. Grazie per l'emozione che ho provato
Ciaooooo
MC
sasha
+1 # sasha 02-09-2018 16:32
Come ribadito nel secondo commento al lombrico - chissà se t'è sfuggito o meno! - anche qui leggo una tendenza politica ma sopratt questo amore per il rosso: ma è la seconda strofa a fare da padrona, dove i semi neri (e qui le tue contrapposizion i metaforiche) sono così invasivi e dove quella cosa spinosa che per me è lo Stato e lo schifo che c'è in giro, resiste... e resiste... pianta malata ma tenace nel commettere errori!!!
Poi, quell'apertura verso la speranza... BRAVO, come sempre!
sasha
+1 # sasha 09-09-2018 00:42
Sì, concordo con la tua risposta al testo del lombrico riguardo la libera interpretazione dei lettori... e di certo saprai che in essa, l'autore potrebbe trovare cose che nn vedeva o sapeva; che magari erano solo a livello inconscio; poi estrapolate scrivendo - come una specie di vomito -.
Io ci metto impegno nel commentare... e odio parole ovvie e banali come "bella, splendida o che a volte sono messe lì solo per avere la controparte": per questo chiedo un riscontro. Ciao!!!
Silvana Montarello*
# Silvana Montarello* 06-09-2018 18:26
Stupendo testo, un altro capolavoro bravissimo.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.