Resto accanto al tuo letto

a ninnolare,

mentre gli occhi miei assopiscono

tu continui a parlare.

Un silenzio sospetto

mi sveglia d’acchito.

Osservo con piacere

che ti sei sopito:

dormi con la spada nella roccia ora

nella mano, tra uno strano balocco

e un ninnolo con le braccia aperte.

Ti raccolgo dal tappeto

e dopo un bacio sulla fronte,

ti rimbocco le coperte.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: MastroPoeta  

Questo autore ha pubblicato 410 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Tea
# Tea 20-10-2018 20:55
... tenera ... mi è piaciuta tanto... ciao :-)
MastroPoeta
# MastroPoeta 21-10-2018 06:34
Ti ringrazio

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.