Corre.
Corre solitaria e scarna.
E’ un atto gratuito
un piano accurato
privo di alcun impulso morale.

Non esiste calda tinta
piacere
mano sicura 
Il grigio sudore scivola 
lungo le tracce di stagioni
bruciate troppo in fretta
da fiamme plumbee,
che respiravano deliri febbrili. 

Cio’ malgrado, corre.
Corre
onorando un morbo implacabile
per il nulla
nulla di spirito
nulla di mente.

                 Nemica del giorno
                 sorella della notte
                 piega il mio capo
                 donami un diadema della pochezza
                 per una decadenza esemplare.
                 Al di là della percezione 
                 un vortice nero di vertigine 
                 un magma primordiale di silenzio
                 ci attende.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: P. Kito  

Questo autore ha pubblicato 8 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.