Quando ero bambino

Io credevo che un bacio non potesse essere mai un tradimento

credevo che una carezza potesse fermare una guerra

e un sorriso illuminare il buio.

Io credevo che un sogno non potesse mai trasformarsi in un naufragio

e che una finestra non potesse mai diventare una prigione.

Credevo che una lacrima

– una soltanto-

potesse salvare il bambino che la versava.

Io credevo che il silenzio non potesse mai diventare un rumore

che il sangue si potesse solo donare

e non lasciarlo sgorgare inutilmente

da un foro di pallottola

inzuppando il mondo.

Io credevo nel profumo del pane

e nel sapore del mare

io credevo che l’amore non potesse mai diventare tutto

per poi tornare ad essere nulla.

Io credevo che chiudendo gli occhi

avrei visto molto più lontano

invece…

adesso…

non credo più a quello che vedo ma a quello che respiro con l’anima

così...

un bacio diventa piacere, un sorriso può essere una finta

una carezza uno schiaffo

e una lacrima una gioia.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Elvezio  

Questo autore ha pubblicato 45 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.