Andiamo a vedere
i mercatini,
come quando
eravamo bambini.
Dove ogni oggetto
aveva una storia.
Si illuminavano
gli occhi di gioia.
Quel pupazzo
per tanto tempo
sognato
finalmente
l'avevo trovato.
L' occasione
per vedere
gli oggetti più strani.
Anche quelli
che venivano
da posti lontani.
La bancarella
dei dolci era una festa.
caramelle colorate,
zucchero filato
da far girare la testa.
Poi quando si avvicinava
Natale c'erano
tante luci,
una magia
che rendeva tutti
felici.
Che bei tempi
quanti bei ricordi.
Ma se non siamo
troppo pigri
possiamo andarli
a vedere anche oggi.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Michelina  

Questo autore ha pubblicato 149 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Marina Lolli
+1 # Marina Lolli 24-11-2018 19:50
Che bei ricordi sei riuscita a suscitare,ho rivisto attraverso le tue parole i colori accesi dei giocattoli in mostra e quasi ho percepito il profumo delle caldarroste e del croccante,mille grazie per aver portato il Natale nel mio cuore
Michelina
+1 # Michelina 24-11-2018 20:58
Grazie, mi fa molto piacere. Un caro saluto.
Passione infinita
+1 # Passione infinita 25-11-2018 18:15
una poesia che sa di intenso natale.
i dolci poi, sono sempre buoni :)

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.