La corsa cieca del sangue
ora gioca sull'inguine.
Acerba fiamma nascente
tra le cosce di sale.
Reclama nudità.
Brucia sotto i vestiti stretti.
Cresce ed evolve.
Soli che si accavallano.
Il calore di mille estati
che si sommano.
S'apre il fiore carnivoro,
trappola di miele.
La fusione delle bocche
caldi calici di euforie alcoliche.
tra profumi selvatici
nei percorsi segreti della pelle
E i tuoi occhi, più di tutto,
prima di ogni cosa,
profondamente dentro.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Sabyr  

Questo autore ha pubblicato 265 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.