L’ansia immensurabile di ripetere

una tale notte ti  inonda di fremiti

per la ricordanza dei sublimi tremiti

donati dal suo accarezzamento.

La sua libidine premeva contro di te

alla ricerca di ripetuti amplessi.

La sua bocca avvezza agli eccessi,

la sua lingua umettata, i suoi baci

lascivi, le mani che lambivano

senza sosta i corpi dell’uno, dell’altro.

Sentivi il suo piacere dall’antro

della sua bocca erompere incontrollato.

E sentivi la tua eccitazione accrescere,

e poi di nuovo, e ancora; stavi lì

per raggiungere l’acme, e lei altresì

te ne dava di quel piacere che rende

incalzanti i palpiti… ma ora ti aspetta

il lavoro e la giornata che hai davanti.

Stasera in pochi CLICK , in pochi istanti

…@libido… e lei sarà di nuovo con te.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: MastroPoeta  

Questo autore ha pubblicato 370 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.