Qual bellissima puttana è la vita!
Attonito dalla finestra la guardo,
D'un tratto si volta, cara m'invita
Nel letto suo sudicio e beffardo

sporco del seme d'amanti fuggiti
nella nebbia insana cercando ancora
l'odore dei corpi loro impazziti.
Lei con le labbra mi sveste, divora

i  sensi. Appena smette di ansimare
Si riveste e il ricordo mio cancella;
Il tempo di amarla ed è già sparita.

Qual bellissima puttana è la vita!
ma una puttana talmente bella  
Che dimentichi il prezzo da pagare.  

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Giulia  

Questo autore ha pubblicato 11 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Antilirico
+2 # Antilirico 10-06-2019 16:57
Vitalismo, amoralismo e suggestioni relative al concetto di amore/morte come vetta definitiva, costituiscono il nucleo tematico di questa nuova composizione che, in definitiva, si essenzializza in una perentoria esortazione a una vita da consumare in tutta la sua pienezza e fugacità, a cogliere, in altri termini, quell’“attimo fuggente” (“il tempo di amarla ed è già sparita”) sempre e ovunque, e, soprattutto, qualsiasi sia “il prezzo da pagare”... Un ottimo testo che, tuttavia, sotto il profilo più prettamente tecnico-stilist ico, sembra risentire di un eccessivo utilizzo di aggettivazioni e figurazioni simili (ben 13 in 14 versi) che finiscono con l’appesantire un po’ il testo, privandolo di quell’impeto e di quell’immediate zza evocativa che ne caratterizzano il contesto complessivo...
Giulia
+1 # Giulia 10-06-2019 17:13
Grazie dell'analisi, hai ragione sull'utilizzo eccessivo degli aggettivi, molti sono pleonastici, aggiunti per una questione di metrica. La prossima volta ci farò più caso
Michelina
+1 # Michelina 10-06-2019 18:44
Come tutte le cose belle c' è una parte oscura che scende a compromessi, piaciuta molto.
Alessio
+1 # Alessio 10-06-2019 23:49
La strofa finale fa da cornice ad un altro lavoro molto interessante. Questa vita abbiamo capito che è poco simpatica :lol: gli aggettivi, secondo me, non rendono troppo pesante il tutto, anche perché io stesso sono abituato ad usarne in quantità vergognose, quindi ci ho fatto l'orecchio diciamo (penso sia soggettivo) ! Un saluto
Vincenzo Patierno
+1 # Vincenzo Patierno 11-06-2019 14:17
eccellente descrizione di ciò che è la vita e il vissuto
fintipa2
+1 # fintipa2 12-06-2019 10:24
molta grinta in questo testo. con tutti i limiti giustamente rilevati da Antilirico, resta del buono che lascia sperare.
ciao

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.