Immobile è il tuo corpo 
preda di un gioco sensuale
scivolano falde tra delicate pelli 
tracciando eccitanti momenti. 

Struggente bramosia 
profluvio ti doni 
come peccato colgo le tue ire 
che ardono frenetiche. 

Tra marmoree cosce 
intingo il piacere 
che lento s'incarna negli ansimi 
che soffiano dalle tue rosse labbra.

Respiri impegnati eiaculano piaceri 
i desideri si fan carne 
nella seducente trasgressione.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: aldo gasparotto  

Questo autore ha pubblicato 17 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.