Le sussurro,

sfiorando il tuo orecchio,

quando complice della mia pelle,

le tue carezze mi fanno impazzire.



Le scrivo sui muri e nell’aria intorno

mentre sprigioni

le mie emozioni più intense.



E se altre ancora

ne sbriciolerai nei giochi

tra la seta profumata avvolti,

io, calde, tenere,

le bisbiglierò a te.



… E le ripeterò piano ed ancora

fino a portarti alla follia,

mentre un temporale d’amore

ci terrà stretti stretti

prima della quiete...

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Giò  

Questo autore ha pubblicato 214 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
L’oscurità nella stanza...
una luce fioca, quanto basta per vederti
davanti a me.
Hai dormito bene...mi domandi
con un filo di voce
ti rispondo...si.

Mi osservi...
Ed io osservo te...
Hai un bel sorriso...Mi dici.
Vestito nero...
scarpe da tennis bianche...
ti siedi di fianco a me.

Non riesco a dire una parola
sono agitata,
ora rilassati mi dici...Chiudi gli occhi.
Un brivido sulla pelle,
apro gli occhi,
non riesco a muovermi, mi sento paralizzata.

Una scossa elettrica
mi passa sulle labbra,
la mano sulla vita, sale...E scende.
Mi accarezzi...il respiro aumenta sempre di più,
mi baci...La mano si sposta sul seno.

Il respiro sempre più affannoso,
seguo il mio corpo,
l’oscurità mi circonda, la luce non c'è più.
La vestaglia trasparente si slaccia, la sento cadere,
rumori soffusi...un altro brivido,
sento la mano sulla mia pelle nuda.

Accarezzi il mio corpo,
il respiro si blocca per un attimo,
gemiti di piacere.
Il mio corpo rabbrividisce,
mentre la stanza è invasa da
odori inebrianti.
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Silvana Montarello*   Socio sostenitore del Club Poetico dal 30-04-2013

Questo autore ha pubblicato 718 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Te levi a majetta piano piano

io resto con la mano in mano.

Vorrei sapere proprio chi ha detto

c’o spogliarello è ‘n atto de precetto!



T’avvicini con passo assai felpato

me fai sentì l’odore profumato

ricolmo de femminilità

che emana il corpo tuo in quantità.



Io, che so già avanti co l’età

me sento che sto già a sudà.

Te levi a gonna delicatamente,

me levi il fiato e non sol la mente.



Cominci a ballare come ‘n odalisca

capisci quanto io lo gradisca.

Poi quanno cade puro er reggiseno

la bava scenne e nun so sereno.



Vieni a sedè sulle mie gambe,

nun famme pensà a cose più che strambe,

che nun so de fero e lo poi sentì

lassame perde e arzati da qui !



Co le movenze morto sensuali,

t’arzi  e in un battito de ali

te levi puro le mutannine

ed io che faccio? Me prenno du aspirine !



Ignuda stai, li di fronte a me

nun basta c’abbia preso du cachè.

Vojo vedè dove voi arrivà,

e chi se move, vojo constatà !



Però se penso a Nannarella mia

me viene un poco de malinconia.

A sera, quanno ce corchiamo

dentro er pigiama me pare un marziano.



Pe je levà quell’armamentario

me serve ‘n apposito macchinario.

Però alla fine ce ritrovo lei

che è la luce de li occhi miei !


1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Bronson  

Questo autore ha pubblicato 295 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Mi abbandonerò al tuo fianco

mentre il caldo di agosto

spoglia il corpo da ogni velo

e gli occhi ,

sognanti ,

si aprono all’amore.


Il tuo petto per cuscino,

mirando ultimi spicchi di sole,

culla le tue braccia

mentre scioglie tenerezze

quel dolce dir suadente.


Voglio sognare, respirarti

nella brezza che s’alza lieve,

ambrosia per me, tua dea,

il sentirti.


Il mio calore e la bocca tua

che m’assapora piano,

che gusta desideroso

fino all’ultimo sorso di me.


Avremo per noi brividi di carezze

l’estasi della notte

e per tetto

un cielo di stelle…

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Giò  

Questo autore ha pubblicato 214 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Fu relativamente scioccante.
Ad un certo punto mi scuotesti la spalla,
mi proponesti di guardare quel filmino insieme.
E lo facemmo. E le immagini ci presero.
E poi la mia mano ti grattava la pancia; più giù;
verso quei primi peletti più corti e pungenti.
Te li grattavo con le mie unghie mangiate, delicatamente.
Poi un po' più giù, un po' più energicamente,
dove i peli si facevano più lunghi.
Poi, con l'indice, iniziai ad accarezzarti piano
la gommosa fessura, lì un poco inumidita.
Lo feci poi con tutta la porzione fra l'indice ed il pollice.
Respiravi corto e ritmato.
Apristi le gambe così come si aprono le pupille di un cadavere;
iniziasti a rilassare ogni singolo muscolo.
Dalla tua bocca socchiusa usciva qualche lento spiffero caldo,
le palpebre battevano velocemente.
E poi la tua mano sulla mia patta,
ci voleva un gesto più che casuale per aprirla.
Da lì in poi sul radar nessuna traccia d'amore.
A quei gridolini dolorosi aspettavo che pisciassi sangue,
per prenderne una manciata e spalmartela sulla faccia.
Per poi baciarti con violenta tenerezza, sullo sporco del pavimento.
Ti avrei detto: "L'hai voluto tu".
E avresti pianto, il piacere fa questo.
Saresti rimasta disarmata in un nauseante tremito.
Avresti fissato il vuoto, da lì in poi e per sempre.
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Nicola Matteucci  

Questo autore ha pubblicato 353 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Portami al lago,

dove le montagne si specchiano nell’acqua,

tra la frescura dei boschi e canti d’uccelli

intenti al primo volo.


Sarò ninfea, mi cullerò sulle ondine

nate dai giochi del corpo sinuoso,

mi lascerò dondolare tra le tue braccia

mentre baci dolci d’acqua e d’amore

ci trasporteranno ammaliandoci.


… Portami al lago,

sotto un manto di stelle,

le conterò con te che m’accarezzi piano

e mi sussurri l’amore e brezza lieve

ci respirerà desiderio.


Odalisca,

danzerò per te tra mille voli di farfalle,

inventerò la mia danza del ventre

su un letto d’erba umida di fresco piacere.


Gitana,

al chiar di luna sventolerò ventagli

al ritmo di flamenco

e sensuale mi accosterò al tuo corpo.


Sarò, farò, inventerò!...

… Portami al lago,

  spegni questo fuoco…

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Giò  

Questo autore ha pubblicato 214 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Gelida notte
gelosa e invadente
tormenti quell' anima
schiava
di un odiato pudore.
La tua vergine piu' pura
ora dorme,
ora sogna,
ora è sola.
Notte falsa e prostituta
dentro un sogno l' attraversi
e la spogli e la rivesti
di perverse fantasie

-Federica Botticelli-
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: fedyeva  

Questo autore ha pubblicato 24 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Schiena nuda d’amara mandorla,
respiri farneticanti brividi
all’immaginario contatto di mani
che ruvidamente t’accarezzano.
Giochi
col desiderio di umidi baci sparsi,
come intensi colori su tela.
 
Mani
cercano le possenti spalle 
e nel sapore sapido, la virile pelle.
Desertiche lenzuola accolgono nudità
tra luci ed ombre, miraggi e deliri,
intorno a fuochi che incendiano.
 
Voglie si sfiorano, irresistibili si toccano,
come miele s’incollano
per non staccarsi più,
tra carezze, sussulti e sessi.
 
Occhi chiusi
si dissetano di peccaminosi profumi,
labbra,
d’acque sudate che i corpi ricoprono,
menti,
di dolci e violente fantasie.
 
Nella sazietà finale
s’accendono fuochi d’artificio.
 
 
 
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: elisa  

Questo autore ha pubblicato 141 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Resto inerme sotto il tuo sguardo 
e immancabilmente cade il vestito, 
sei tu il padrone del mio corpo 
e mi abbandono al tuo volere.

Stendimi a riva sulla sabbia bagnata
sul bagnasciuga quando l’onda viene
a bagnarmi le mani, li sarò tua, prendi 
dentro di me l' amore vero e fammi tua.

Ti prendo là, dove il cielo tocca 
il mare,dove le nuvole fanno l'amore
e si scatena la tempesta del cuore.

Lì al chiaro di luna saranno gemiti 
carezze e baci e il nostro amore volerà
nell'azzurro cielo.

Mi accovaccio ai tuoi piedi e ti bramo,
come conchiglia aperta mi aspetti ed io
prenderò quella dolce essenza e mi
sazierò di te.
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Giuseppe Buro  

Questo autore ha pubblicato 62 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
 Penetra, scivola silenzioso
in tutte le mie pieghe,
fino all’angolo più profondo di me.
… Mi prende…
Esulta raggiante,
si coccola, niente lo turba.
Entra, si spalma,
sublima istanti d’amore
giace nella calda veemenza.
Serra a sé pur i più piccoli baci
tutte le parole, le più tenere
e le carezze appena sfiorate.
E… indugio
abbracciata al pensiero di te,
ad occhi chiusi…
 
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Giò  

Questo autore ha pubblicato 214 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Bolle d’aria s’affollano,
trattengono l’odore dolce di noi
che riempie la stanza.
Che si spande e vive
tra le braccia e profumi
di penombre orientali,
 mentre colorano i gesti e le  parole.
Piano,
cerchi di essenze speziate
giocano con  scie calde
di questa nostra notte.
Muore sulle labbra
il sapore forte di un’estasi
e lascia l’eco di quelle uniche
parole d’amore…
 
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Giò  

Questo autore ha pubblicato 214 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Il caldo raggio sulla schiena insiste, 
mi fa sentire viva,
bagnata d'acqua e sale
d'un mare fin troppo azzurro
che cambia gli occhi miei coi suoi riflessi.
 
Un ombrellone rosso a pochi passi
e la tua pelle sui miei fianchi,
profumi di conchiglie,
il tocco tuo libera i capelli
dal vento e dalla sabbia.
 
Poi m'accarezzi guance e labbra
con le mani di velluto
e nei tuoi occhi m'appare l'infinito
non solo mare e cielo
ma anche il tuo sorriso.
 
E ancor di più t'accosti al mio profilo
d'un ombra sola adesso  i nostri corpi
scottati sotto un sole d'oro giallo
sconfinano i confini.
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: elisa  

Questo autore ha pubblicato 141 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Umidi specchi

inginocchiati premono

nel triangolo ingarbugliato

un sapore languido

nel fremito la lingua

comoda s'accomoda

sfiora l'altalena

senza tregua percorre

a piedi nudi

su bianchi sassolini

la mantide pura

bianca e morbida

tra lune irte

nel ciel che dona

stelle e fili argentei

in un sussulto d'amplesso

potrei morir or ora

eppur ancor ingorda

tramo la trama

per trattenere

l'estasi d'amor.

 

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Ambra PILTI  

Questo autore ha pubblicato 194 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Risultati immagini per inna morati che si baciano nudi
Desideri di baci
rubati alla luna
in una notte di primavera.
Desideri fremono
sfiorando la pelle chiara
che si espande di un profumo
che ubriaca la mente.
Intanto nel sogno
si nascondo parole d'amore
che complici si perdono
nell'infinito paradiso
quello che cade come
una preghiera morendo.
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Tiziana Rosella  

Questo autore ha pubblicato 460 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Se solo vuoi ti innonderò d'amore

Se solo vuoi toccherai la passione

avrai da me tutta l'energia

sentirai che la mia poesia

vale la fragilità del tuo cedimento

pace nell'anima dopo il mio vento

Se solo vuoi ti daro' me stesso

Se solo vuoi sarò amore e sesso

come non hai mai conosciuto

ti pentirai di non avermi voluto

penserai  che ora e' bello piu' prima

mentre me ne andro' presto di mattina

portando dentro di me il tuo richiamo

stringendo il tuo foulard nella mia mano .

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: simone corrieri  

Questo autore ha pubblicato 70 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.