Fiori di loto intrinseci
nei campi di papaveri
nel tempo che, sospeso,
muta in un batter di ciglia.

Stanchezza nelle mani
mentre la vita passa,
ti sfiora, ti accarezza,
ti disarciona e ride.

Se ne va via lontano
col treno della notte
la voglia di combattere
per lei, o contro di lei.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Andrea Guidi  

Questo autore ha pubblicato 49 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Henry Lee
+3 # Henry Lee 29-11-2018 07:39
Il tempo cambia di continuo, la stanchezza sembra vincere molto spesso, ma lei, la vera lei, c'è sempre! Bellissima poesia, un caro saluto. HL.
Libero
+3 # Libero 30-11-2018 10:38
Oublier...per annullare la memoria, ma lei ti ricorda sempre che sei vivo e che la lotta continua, senza rassegnazione. Un bel dire il tuo.
Aita Carla
+2 # Aita Carla 30-11-2018 22:35
Mi piace spesso leggerti perché i tuoi versi hanno il sapore di pane appena sfornato, della torta margherita colma della sua maestosità unita alla semplicità di forma e ingredienti.
Ciao Andrea!


Carla
Andrea Guidi
+1 # Andrea Guidi 01-12-2018 11:32
Vi ringrazio, o voi che avete voluto
lasciare traccia del vostro passaggio
e spendere parole lusinghiere
per questi pochi versi.
Buona sia la vostra fine settimana :-)

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.