Mi zittisce un fringuello.
Perché lo scirocco non è figlio di nobili,
perché se ci avesse avuto a cuore
il suo sarebbe stato di ghiaccio.
Così piove fango.
Così, neanche oggi, succede niente.
Un cigno grigio, la pecora nera,
morso dal padre perché non trova il volo.
Ora si erge come una torre:
per ricadere, per paura.
Non tornerà più
-Speriamo porti con sé del rancore- Dico.
Il kimono di Chiyo, col suo strascico,
brama un vento che deve lasciar andare.
Si ricopre di rose sul manto buio:
ma il coraggio è solo un vile atto
nel giorno in cui piove fango.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Nicola Matteucci  

Questo autore ha pubblicato 331 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.