Quel vento

artificiale capestro

posto a ridosso

d'ogni singolo cartello

pubblicitario, io

lo rifuggo



è aria viziata

d'aromi miraggi

un attimo

e sono svaniti



millantato rifugio

dall'afa

e, fuori la staccionata

cartone al gelo



sogno salmastro

a devastare spinto

della normalità

il tempo



per mele ...

che poi restano

sull'albero a marcire.


1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: ING BOWLING  

Questo autore ha pubblicato 258 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.