'Non mi era mai passato per la mente che le nostre vite, che fino a quel momento erano rimaste tanto strettamente intrecciate fra di loro, potessero disfarsi e separarsi per una cosa come quella.' Da "Non lasciarmi", Kazuo Ishiguro  



Cercano

dov’è il possibile
con la speranza controvento
parole caricate a salve
che salvino dai cedimenti,
dal viso grave di Madame
donatrice di approdi
e viaggi di pietà.
Molto o poco il tempo
ai fiori di palude
che petalo per petalo si danno
colmando limbi d’incompiuto.

Tu forse non lo vedi 
qualcuno è qui ti veglia 
un’orma lieve 
scisma di corridoi
dal cielo nero ti protegge
sofferto coagulo di gelo. 
Ci dissero
di aver cura di noi 
di chi andrà via per primo.
Di uscire 
quando eravamo pronti.

 

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Rita Stanzione*   Sostenitore del Club Poetico dal 18-07-2015

Questo autore ha pubblicato 661 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.