Sei una follia
non capisci e non vedi
i colori belli che ti stanno
vicino li mescoli con quelli scuri
non comprendi d'esser tu
ubriaca di vendetta tempesta
marina vuoi conoscere le cause
di quel male che nuoce
ad una matita ma sai
conosci il motivo
di quel disturbo che riaffiora
lentamente tacendo
tenendosi stretto un cancro
da troppo tempo
sopportato. Protesta, facendosi
accompagnare dove vuole
senza far riposare
e fa bene. E' soltanto così
che può farsi vedere
da te, che poco ascolti

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: poesie profonde*   Sostenitore del Club Poetico dal 25-07-2013

Questo autore ha pubblicato 529 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Ibla
# Ibla 16-06-2019 21:48
Scrivere serve anche a questo: a trasformare il malessere profondo in qualcosa di più sopportabile.
Brava!
Un saluto da Ibla.
Passione infinita
# Passione infinita 16-06-2019 22:41
La matita fa scrivere i nostri sentimenti, sia sereni che malinconici.
Brava un saluto

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.