Com’è caduca  la geometria

Gli esseri - e le cose

Nell’immortalità  -loro- provvisoria.

-E com’è  caduco il poeta

Nell' immortalità –sua- superba

Nella  sua perdita d’identità.

-Ora vedo lo smontamento di Orfeo

Ad opera delle Baccanti

Ed è pura disfatta.

-Nel silenzio monacale

    E’ tutto il  lutto  di ciò che potrebbe essere

E invece non è.

- La fervente decomposizione -tutta-.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Hera  

Questo autore ha pubblicato 411 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Simone
# Simone 17-06-2019 15:36
Sai unire poesia e vita ..sensibile e dinamica questa tua ... suggestioni e visioni rendono merito ai tuoi versi ..sempre fuori dal comune..grande Hera
Antilirico
# Antilirico 17-06-2019 16:20
l'inesorabilità della caducità nell'immutabili tà dell'Io… bellissima...
Vincenzo Patierno
# Vincenzo Patierno 17-06-2019 21:27
la geometria è instabile come la vita che pur cosa soggetta al timer; La poesia è bellissima
Hera
# Hera 18-06-2019 11:32
grazie infinite... a tutti
Ibla
# Ibla 18-06-2019 14:18
Discorso architettonico e molto affascinante.
Sei Grande!
Un caro saluto da Ibla.
Ugo Mastrogiovanni*
# Ugo Mastrogiovanni* 19-06-2019 13:02
Da tempo non ti leggevo ed eccomi a deliziarmi, come sempre.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.